Sophia's va in giardino. Lo fa sempre a giugno. E ci rimane fino a settembre. Così, per non tradire la tradizione, anche quest'anno il Sophia's restaurant dell'Enterprise Hotel di corso Sempione si trasferisce tra le fresche frasche del suo spazio all'aperto. Proponendosi come una rilassante oasi del gusto.

LUNCH VOYAGE
- Pausa rigenerante, il pranzo è anche un mirabolante volo verso Oriente. Si chiama infatti "In viaggio verso Shanghai" il Garden Lunch a tema del 2009. Un itinerario sensoriale che conduce verso Paesi lontani, percorrendo la mitica Via della seta in gastronomica chiave. Ecco allora che il menu diviene un'ideale mappa culinaria, con piatti che si fanno tappa golosa. Si può partire dall'Italia, con i mediterranei chicchi di patate e basilico ai peoci di laguna; per poi puntare verso al Grecia con l'insalata greca al cuor di lattuga, pomodorini, olivelle nere e feta; proseguire in Turchia con il kebab di verdure e lombetto d'agnello speziato al ras al-hanut; abbandonarsi al fascino del Medio Oriente con il chapati d'orzo all'erba cipollina e gamberi al timo e zenzero; innamorarsi dell'India grazie alle tenere polpettine di carne garam masala con fresco cetriolo al coriandolo e menta e yogurt; e giungere sino a Shanghai, in Cina, assaporando i noodles chow mein chicken Sophia's style. Ricette sfiziose per un pranzo-divertissement. Il costo? 25 euro, incluso il piatto scelto, un dessert, un calice di vino, acqua e caffè. E poi? Ci si può rilassare per un caffè (o per un aperitivo) nel Respace Lounge, dove campeggia l'originale Sonatalchiarodiluna, divano componibile disegnato da Ettore Lariani. Un oggetto unico, con tasti-seduta e braccioli-diesis che, a seconda del movimento degli ospiti, regalano diverse armonie visive. Senza dimenticare i superimbottiti cuscinoni Play Space. Che fanno tanto estate.

CENA GOURMET - E alla sera? Qualche piatto del pranzo rimane c'è, ma ci sono pure altri manicaretti firmati dallo chef Otello Moser. Da assaporare fra luci soft: risotto della Baraggia vercellese con verdurine, piselli freschi di baccello e dragoncello; spaghetti di Gragnano ai pomodorini datterini, scorza di limone e tocco di peperoncino; panciotti di melanzane e scamorza con concassé di pomodoro, timo e bottarga; filacci di coniglio marinati al vino rosso con primizie dell'orto alla griglia e patate rustiche; e pescato del giorno alla brace con verdurine. Finendo con una charlotte al caramello, una meringa mango e cocco e un semifreddo alla menta bianca e cioccolato.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati