Sagre ad agosto in Lombardia

Agosto con gusto

Guida alle sagre e alle feste enogastronomiche in Lombardia

Armatevi di navigatore satellitare. E indossate i rilassati panni del turista enogastronomico. Da fine luglio a settembre e per tutto il mese d'agosto, da Sondrio a Mantova, passando per Como e Cremona, c'è un ricco calendario di appuntamenti con i prodotti del territorio lombardo. Ecco un vademecum delle sagre e delle feste dei sapori.

Cominciamo con una delizia valtellinese. A Teglio (Sondrio), il 24 e il 25 luglio, è in programma la festa dei pizzoccheri, delizioso piatto di tagliatelle di grano saraceno con verza, burro e formaggio d'alpe. Si replica poi a  settembre, nei weekend 11-12 e 18-19, con il Pizzocchero d'Oro.

Piccoli dolci della natura, i mirtilli sono i frutti di bosco protagonisti della sagra a Rasura (Sondrio). Stand e ristoranti, dal 30 luglio all'1 agosto, proporranno non solo dessert, ma anche primi e secondi preparati con  la rotonda bacca blu.

Ardesio diVino è la rassegna enogastronomica in Alta Valle Seriana, durante la quale sono in degustazione le migliori produzioni artigianli di tutta Italia. Ad Ardesio (Bergamo), dal 30 luglio al 1 agosto.

Sempre nel bergamasco, a Parre, c'è la sagra del capú piatto tradizionale della zona. È un involtino di verza ripieno di carne macinata, manzo o maiale, grana, pan grattato e cipolla. Tre giorni di spettacoli e assaggi dal 6 all'8 agosto.

Andate a Tirano per scoprire i chisciöi, irresistibili frittelle di grano saraceno con cuore al fomaggio Casera servite con insalata cicoria. Dal 6 all'8 agosto.

La Notte di San Lorenzo festeggiatela brindando con un buon calice di vino. Prendete parte alla manifestazione Calici di Stelle, evento promosso da Città del Vino e Movimento Turismo del Vino. Appuntamento il 10 agosto nelle piazze e presso le cantine di Canneto Pavese, Castelli Calepio, Cavriana, Cigognola, Montalto Pavese, Sondrio e Volta Mantovana. E c'è una chicca: si potrà ammirare il firmamento sotto la guida esperta dell'Unione Italiana Astrofili.

Sapete cos'è il tiròt? Nel mantovano, a Felonica, lo imparerete. È una specialità gastronomica. Si tratta di una focaccia preparata con farina di grano tenero e ricca di cipolla delle terre del Basso Mantovano. Assaggiatela in occasione della fiera in agenda dal 12 al 16 agosto.

A Crema, dal 13 al 18 agosto, c'è la 28a edizione della Tortellata Cremasca. Come riconoscere il vero tortello? Deve essere pizzicato a mano, non troppo grosso e dalla sfoglia sottile. Il sapore ha un retrogusto dolce, dato dall'uvetta passa, gli amaretti e il cedro candito.

Salta la rana. E finisce nei piatti delle tavole di Berbenno di Valtellina, piccolo paese di montagna, che dal 20 al 22 agosto propone la sagra della rana: fritta, a spiedino, con la polenta e nel risotto.

Ad Acquanegra (Crema), il 21 e il 22 agosto, ancora omaggi ai farinacei. C'è la sagra dello gnocco, da provare con salumi e formaggi locali.

Voglie piccanti? A Rovellasca (Como) c'è Piccantissima, una tre giorni organizzata in collaborazione con l'Accademia Italiana del Peperoncino di Diamante. Dal 27 al 29 agosto.

Sempre nel comasco, sapori ittici a Villa Romanò, frazione di Inverigo, dove l'ultimo weekend di agosto è in programma la 34a sagra dell'alborella, tipico pesciolino di lago.

Ancora onore ai primi nel cremasco. A Casteldidone, il 4 e il 5 settembre, è protagonista il marubino, pasta ripiena, di manzo o suino, cotta nel brodo.

Si fa festa in Brianza. A Oreno, piccolo borgo di Vimercate, c'è la sagra della patata appuntamento biennale giunto alla 24a edizione. Dal 9 al 19 settembre.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati