Addio a Giulio Bosetti, l'ultimo bagliore del grande Teatro

Milano perde un autorevole attore e regista, che si è spento in silenzio a 79 anni

Io e Giulio Bosetti in un teatro di provincia del Sud Italia. Io, un ragazzotto che aveva fatto del teatro  il pane quotidiano, lui, il maestro, capace di trasmettere il sacrificio di una vita spesa per la scena, a chiunque gli stesse di fronte. Milano e l'Italia perdono uno dei più grandi attori del ‘900, che ci lascia dopo una lunga malattia. Che amara vigilia di Natale, adesso che la nostra città dovrà fare a meno di un bravo regista di prosa e un direttore artistico esemplare. Al Teatro Carcano Giulio Bosetti ha dedicato quasi 13 anni della sua vita, con una direzione che ha contributo a valorizzare il grande palcoscenico, quello lontano dalla volgarità della televisione e delle paillettes.

LA GRANDE PROSA - Allievo dell’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica, Bosetti si è misurato con gli autorevoli autori della drammaturgia di tutti i tempi: da Luigi Pirandello a Carlo Goldoni, da Molière a Cechov. Con lui i classici del nostro teatro mantenevano il lustro di una lezione di stile, mentre le sfide di afforntare il teatro contemporaneo ci hanno fatto assaporare le contraddizioni delle ultime generazioni. Il compianto attore bergamasco non ha avuto paura di rileggere le provocazioni assurde di Beckett e Ionesco, perché sapeva bene che lì era depositata la chiave di lettura del nostro tempo.

L'EREDITA' -
Sì, Giulio Bosetti è stato anche un manager del nostro teatro e io lo ricordo vincitore alla guida del Teatro Stabile del Veneto, che seppe ritrovare un nuovo equilibrio tra qualità, classici e innovazione. Bosetti non amava gli allori e lo conferma il fatto che i funerali si svolgeranno in forma privata. Milano piange oggi un altro moschettiere brillante del teatro di prosa, impeccabile maestro, stella polare di un tempo in cui fare l'attore costava sacrificio, impegno, dedizione, umiltà, passione. E chi ha avuto il piacere di applaudirlo, non lo scorderà mai perché vivere "di" e "per" il teatro è una missione!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati