Luci di Natale 2009 a Milano: ecco i designer

Natale Light (Design)

I luoghi e i designer affermati che illumineranno Milano per le feste

Per la prima volta il Comune di Milano ha affidato l'allestimento delle luminarie natalizie a designer giovani o dalla carriera già consolidata, invitando dieci maestri del design internazionale a creare un abito luminoso per i punti di maggior richiamo della città. Un vestito giusto per la festa del Natale insomma. Ecco chi ha progettato cosa.

Fabio Novembre ha pensato a via della Spiga con il lavoro Ieri, oggi, domani: panni luminosi appesi a fili del bucato riempiono il cielo di una delle vie del Quadrilatero. Il Teatro alla Scala si ricopre di rose rosse per l'ideazione La luce della musica di Mario Nanni, mentre I satelliti della Scala (dei dischi luminosi) di Paolo Rizzatto invadono Piazza San Fedele, Piazzetta Filodrammatici e Piazza Belgioioso. Akari-Lisa Ishii e Carole Ferreri hanno portato una Nebbia di Luce alla Loggia dei Mercanti.

Lungo corso Vittorio Emanuele sarà impossibile non scorgere gli intrecci colorati di Patricia Urquiola, mentre l'ottagono della Galleria Vittorio Emanuele sarà occupato dall'installazione dell'inglese Paul Cocksedge, One euro a kiss. I Portici dell'Arengario sono stati affidati a Italo Rota, che ha pensato a illuminarli con Tutti i colori del bianco, Piazza Diaz è toccata a Gilbert Moity, che ha anche provveduto a dare luce alla Torre Branca con i progetti Urban Rainbow. La Triennale sarà sormonatata dalle Punte di luce di Michele De Lucchi. Infine, il francese Alain Guilhot ha lavorato sulla Stazione Centrale, dove sarà possibile ammirare The Central Station of Milan: footbridges of light between memory and modernity.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati