Lou on Stage

Al Fitzcarraldo tre stiliste milanesi presentato una nuova linea di costumi per lo spettacolo

Milano è la città della creatività ma anche dell’irrequietezza. E questo stato d’animo serpeggia in diversi settori, anche nella moda. Così tre anni fa tre giovani stiliste milanesi si sono messe assieme ed hanno creato una nuova linea di abiti unici realizzati a mano. Nell’epoca in cui persino l’abbigliamento è vittima dello standard industriale, la linea Lou creata da Susan Boffi, Alessandra Impalli e Manuela Porta è una bella provocazione nell’ambito del design e della moda.

Nel raffinato ambiente del Fitzcarraldo, Lou ha festeggiato la nascita di Lou on Stage che porta le tre stiliste milanesi a tuffarsi nel mondo del teatro, cinema, danza e qualsiasi altro tipo di spettacolo con la creazione di costumi per ogni tipo di artista. All’entrata c’è una damigella elegante che mi conduce ad osservare gli abiti esposti. “E’ una bella sfida per noi che da sempre ci vediamo come creative – ci tengono a sottolineare Susan, Alessandra e Manuela – perché pensiamo che le nostre idee e il nostro estro possano essere messe al servizio del mondo dello spettacolo. Bisogna combattere con la diffidenza anche perché in un momento di crisi come questo, sono davvero pochi coloro che sono disposti a rischiare”.

Già ci sono esempi. Lou ha già realizzato i costumi per il cantautore Davide Van de Sfroos e tutti gli artisti che lo accompagneranno durante la tournée teatrale per la promozione del disco “Acquadulza”. E’ già nata una collaborazione con la casa discografica Showreel e con il locale notturno bresciano Qi clubbing, per i costumi fastosi delle ballerine. Il Fitzcarraldo  si trasforma in un palcoscenico per far sfilare queste giovani modelle e mentre sorseggiamo un aperitivo ci soffermiamo su questi abiti che fanno davvero scena.

I personaggi vengono fuori con una delirante prepotenza: dalla Regina dei ghiacci, frigida sposa del gelo, alla sorniona Regina di quadri, dalla zuccherosa Principessa in fuga dal principe azzurro, al Demone alato beatificato dalla bellezza fino al Cigno seduttore solitario e scintillante. Ricerca continua, attenzione al particolare e creatività prorompente fanno di Lou un nuovo marchio che è destinato a farsi spazio anche nella moda dello spettacolo.
 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati