Le Torri delle Arti a Milano

Un nuovo, avveneristico edificio ridisegnerà il quartiere Fiera in vista dell'Expo 2015

Milano cambia skyline. Tra le tante novità del panorama architettonico della città,  una trova spazio in via Principe Eugenio, non lontano dalla vecchia Fiera. Al posto degli ex uffici della ex Montedison, rasi al suolo, sorgeranno le "Torri delle Arti".

Il progetto è stato affidato allo Studio Archea dell'architetto Marco Casamonti, che prevede un palazzo alto fino a 94 metri (24 piani): lo sviluppo in altezza consentirà di dedicare buona parte dell'area precedentemente occupata a spazi verdi. Interessante il gioco di prospettive e volumi: un palazzo unico, ma composto da 4 Torri. Ciascuna aumenta in larghezza man mano sale verso l'alto, per poi tornare a restringersi: un effetto decisamente postmoderno che rivoluzionerà l'immagine del quartiere. Il legame con la tradizione si mantiene grazie ai rivestimenti in pietra e ceramica smaltata. Il tetto di due delle torri accoglierà altrettanti giarini pensili e se pochi potranno accedervi, tutti invece potranno godersi la suggestiva visione delle Torri in notturna: alcune fotocellule crepuscolari accenderanno il palazzo, garantendo l'illuminazione esterna al calare della luce del sole.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati