Magna ars

Le sculture di Park Eun-Sun approdano al ristorante Quattro Mori

L'arte plastica giunge al ristorante, per un raffinato connubio fra scultura e buona cucina. Accade ai Quattro Mori, l'elegante Bottega Storica che affianca il Teatro dal Verme, grazie a un'esposizione curata dallo Studio Copernico di Milano e promossa da Alberto Cortesi e Renzo Domenico. E così, fino al 30 settembre, la meneghina oasi gourmet ospita le opere di Park Eun-Sun, artista coreano che vive nella versiliese Pietrasanta, lavorando e trasformando il marmo delle Apuane. Marmo che si cubo, sfera, colonna e cilindro. Marmo che sublima la forma superando la forma. Marmo che diviene idea, pensiero ed emozione.

Sculture bicromatiche quelle di Park, dove il colore non è puro decorativismo, ma tensione e forza verso altro. Dove le crepe e le incrinature nelle pietra raccontano di un'immaginazione, di una continuità, di un tempo che scorre e di una vitale energia. Sempre nella ricerca di un'armonia e un equilibrio.

Opere da ammirare sia nelle sale interne che nel giardino del ristorante, dalle 10 alle 16 e dalle 18 alle 24. Nel senso che si può entrare solo per guardare, o per guardare e assaporare. E in questo caso, in menu, c'è tanto pesce, crudo e cotto, pasta fatta in casa, sapori di toscana tradizione e ottimi vini.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.ristorantequattromori.it
www.studiocopernico.com/it/gli-artisti-biografie/p