Curiosità

L'esperienza della pioggia

Al centro della lingua bagnata l'esperienza dell'amore secondo Stefano Lorefice

Nessun titolo, poesie libere che si librano tra le fermate di una metropolitana. Carnali ritratti sintetici di stati dell'essere in relazione con l'amore, con la fretta futurista della metropoli sotterranea, con l'attesa di una cosa insaputa.

Con le unghie puoi grattare via lo sporco dalle pagine per far emergere l'umano bisogno di un ordine preciso delle cose. Tra le cosce, la ricerca dell'amore, gli sbagli, le illusioni. Sotto pelle l'esperienza dell'amore. Al centro della lingua bagnata, l'esperienza della pioggia.

L'esperienza della pioggia (Campanotto Editore - Euro 8,50) è la recente creatura di Stefano Lorefice, poeta/scrittore 28enne, nato tra le valli di Valtellina e che divide la sua esistenza tra Lombardia, Piemonte e Francia. Cura il diario di viaggio Cosmo Blues Hotel (www.cbh.splinder.com). Ha pubblicato Prossima fermata Nostalgiaplatz, Budapest Swing Lovers e Cosmo Blues Hotel.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI