Galliano in tango

Improvvisazione jazz e tradizione mediterranea al Blue Note

Come un fiore che sta sbocciando va in crescendo la musica di Richard Galliano, musicista italo-francese fino al 3 novembre insieme a Clarence Penn (batteria) e Scott Colley (contrabbasso).
La delicatezza del tocco della batteria e la corposità del basso hanno esaltato i magici suoni che uscivano dalla fisarmonica, strumento popolare che ha sempre avuto vita difficile nel jazz e nella musica colta, ma che, nelle mani del grande Galliano, acquista a tratti una policromia orchestrale, a tratti il raccolto timbro di un intimismo di natura cameristica.

Il valzer musette, nato nei bistrot parigini dalla spontanea fusione delle canzoni portate dagli emigrati italiani e dai lavoratori della Francia rurale, viene così riletto alla luce dell’esperienza jazz, dando vita ad un genere nuovo ed europeo, che unisce improvvisazione jazzistica, tango e tradizione mediterranea, con un gusto cromatico che riporta alla migliore scuola francese.

Tra le numerose e importanti collaborazioni concertistiche e discografiche di Richard Galliano ricordiamo quelle con Juliette Greco, Claude Nougaro, Ron Carter, Chet Baker, Antonello Salis, Enrico Rava, Martial Solal, Miroslav Vitous, Charlie Haden, Trilok Gurtu, Joe Zawinul e, naturalmente, Astor Piazzolla.
Nel concerto di Milano Galliano ha regalato ancora una volta emozioni dai sapori antichi eppure familiari, danzando col proprio strumento, nonostante la sua mole consistente.
Unica nota stonata i brevissimi tre quarti d’ora in cui ha suanato, senza nemmeno concedere un bis,…peccato!

di Melissa Mattiussi

Blue Note

Orario
Ore 21
Ore 23.30

Ingresso
Con Milanodabere CARD 20% di sconto sul costo del biglietto
Intero Euro 28

Info-Line
02 69016888 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati