Tipi di pane svizzero

Curiosità

Du pain, s'il vous plaît!

Il migliore amico del formaggio e del cioccolato svizzero: il pane

Non di solo cioccolato e formaggio vive la vicina Svizzera. Un'altra importante tradizione gastronomica è quella panettiera. Tanto che ogni cantone segue una propria ricetta e forma. Che poi bene si abbina con le delizie casearie e dolciarie elvetiche.

Golosa è la treccia Zopf, tipica pagnotta della domenica bernese, preparata con farina bianca e burro. Brascidela è la ciambella di farina di frumento e segale che vine preparata nei Grigioni, nella zona che confina con l'Austria. Croccante e ricca di mollica la pagnotta del Vaud, dalla forma tondeggiante, caratterizzata da una profonda incisione a croce sulla parte superiore che, un tempo, permetteva la facile divisione in quattro porzioni da distribuire ai poveri. è riconosciuto come AOC (Appellation d'origine contrôlée) il pain de seigle valaisan, che secondo disciplinare si prepara in forme da 500 grammi o 1 kg. Curioso il filone ticinese, di farina bianca e olio di semi. La sua peculiarità? è realizzato unendo più pagnotte di piccole dimensioni, che possono essere separate facilmente. Ciò perché tradizionalmente veniva considerato un affronto, sia al pane sia al fornaio, usare il coltello per tagliarlo.

Qualche indirizzo? Nella deliziosa Carouge, nel cantone ginevrino, provate le delizie di Wolfisberg, campione europeo di panetteria nel 1999. Nel Vallese, concedetevi una degustazione da Michellod, dove, fra le numerose varietà, preparano anche il pane con l'essenza di anice stellato.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati