Curiosità

Cezanne e Renoir

Trenta capolavori dal Musée dell’Orangerie in mostra all’Accademia Carrara di Bergamo

Arte e beneficenza a Bergamo con la mostra Cezanne e Renoir - Trenta capolavori dal Musée dell’Orangerie, in esposizione all’Accademia Carrara dal 22 marzo al 3 luglio 2005. Grazie all’iniziativa Art for Life 2005 si potrà assistere alla mostra e contribuire agli aiuti per l'emergenza in Asia.

Il passaggio dall’impressionismo alla modernità è ben sottolineato dal confronto tra i capolavori di Renoir e quelli di Cezanne.
La frantumazione del colore di Renoir, che dà l’effetto di una polvere cromatica, e la cromia iridescente sono la premessa per le opere di Matisse.
La scomposizione per piani geometrici, le pennellate cariche di forza e di tensione di Cezanne saranno la base del cubismo.

La mostra presenta, per la prima volta in Italia, 32 dipinti della collezione di Paul Guillame, ora nucleo fondamentale del patrimonio del Musée de l’Orangerie di Parigi.
Di Paul Cezanne sono presenti 14 tele, tra cui “Il pranzo campestre” (1873-1875), “Nel parco di Chateau Noir” (1898-1900), “La roccia rossa” (1895).
Di Auguste Renoir vi sono sedici opere, da “Ragazze al piano” (1892), ai famosi ritratti di donne, nature morte e del figlio Claude che gioca o vestito da pagliaccio.
In più si aggiungono “Grande natura morta” (1917) di Picasso e “Donne sul canapè” (1921) di Matisse.

L’allestimento non è quello di un museo, bensì di una mostra, che enfatizza e drammatizza il tutto, facendo sentire il visitatore in una sorta di teatro del colore e del plasticismo. Inoltre, nel percorso espositivo, ci si può immergere nel “pensiero” dei due maestri grazie alla videoproiezioni di frasi e concetti tratti da epistolari e testimonianze dirette.

Con l’iniziativa Art for Life 2005, si ha diritto all'ingresso scontato per due persone dopo aver effettuato un versamento minimo di 10 E, negli appositi contenitori per l’Unicef o presentando alla biglietteria la ricevuta di un versamento analogo su Conto Corrente Postale n. 745000 intestato a: Comitato Italiano per l’Unicef, Viai Palestro 68/70- 00185 Roma, causale “Emergenza Maremoto”.

di Melissa Mattiussi

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI