Auguri Carcano

Il Bugiardo di Goldoni per festeggiare i 200 anni del Teatro Carcano e i suoi nuovi "genitori"

Giulio Bosetti Quest'anno il Teatro Carcano festeggia i 200 anni di vita.
Fu infatti costruito in piena epoca napoleonica. Napoleone morì il 5 maggio e allora, per rendergli omaggio, Giulio Bosetti, attore e direttore artistico del teatro, gli ha dedicato, proprio ieri 5 maggio, la Prima de Il Bugiardo di Goldoni, in scena fino a domenica 16 maggio.

Per molti anni l'attore ha interpretato Lelio, il Bugiardo -o ideatore di "spiritose invenzioni", come preferisce chiamare le bugie il protagonista di questa opera divertente e perfetta nei tempi scenici. A Milano la prima volta ci arrivò nel 1975 grazie all'intervento nientemeno che di Paolo Grassi.
Questa volta invece cura la regia e interpreta Pantalone, mercante veneziano nonchè padre di Lelio (interpretato da Luciano Roman).

Giulio Bosetti e Luciano Roman"E' uno spettacolo che non tradisce Goldoni" -dice Giulio Bosetti-  "spesso i registi teatrali attualizzano questo autore facendo una ricerca che nasconde la sua autenticità, che è quella di essere un autore comico della tradizione italiana e non un Moderno" -prosegue- "io preferisco stare dentro l'autore e non sopra l'autore".
E infatti si ride in questa versione de Il bugiardo con il suo ritmo in crescendo che, sul chiudersi, porta la storia ad arrotolarsi intorno a se stessa, in un groviglio di bugie sempre più contorte e battute sempre più incalzanti.

Ma Giulio Bosetti con questo spettacolo non vuole solo festeggiare il compleanno del Teatro e il ritorno sulle scene del Bugiardo più famoso della storia teatrale.
Bosetti ha un motivo in più, anzi il più importante per cui in questi giorni dedica ai milanesi la sua bravura: l'acquisto, insieme ai suoi soci, del Teatro Carcano (delle mura).

Giulio Bosetti e Luciano RomanIn conferenza stampa ha ammesso: "Nessun personaggio della politica regionale, provinciale e comunale ci ha aiutati nell'impresa dell'acquisto di questo pezzo di storia milanese che sarebbe finito per diventare un supermercato, o peggio un parcheggio. Solo la Banca Popolare di Milano ha concesso il mutuo grazie al quale, non senza sacrifici, siamo riusciti a preservarlo".

In apertura e in chiusura di spettacolo Giulio Bosetti ha ringraziato i milanesi che in questa impresa gli sono stati vicini moralemente e anche finanziariamente. Ha infatti raccontato che un personaggio anonimo gli ha inviato un assegno per contribuire all'acquisto di uno dei simboli artistici e storici milanesi, dal cui palcoscenico sono passati alcuni dei più grandi nomi del teatro: da Donizetti a Bellini, da Eleonora Duse a Paganini.


di Angela Tomaiuolo

Teatro Carcano

Orario
Feriali ore 20.45
Domenica ore 15.30
Lunedì riposo

Ingresso
Euro 27/20.50

Prenotazioni
02 55181377 - 02 55181362

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati