Vietnam 30 anni dopo

I volti e gli stati d'animo di un Paese che fu teatro di guerra, immortalati da Roberto Ferrario

Come appare il Vietnam 30 anni dopo, i paesaggi, i volti, gli stati d'animo delle persone di quella terra, devastata dai conflitti.

Dal 4 al 18 novembre lo Spazio Guicciardini la mostra fotografica di Roberto Ferrario.

Gli intenti sono quelli di raccontare, attraverso l'opera fotografica di Roberto Ferrario, la realtà del Vietnam trent'anni dopo la sua riunificazione. La mostra è dedicata alla società vietnamita odierna in cui la riappacificazione ha comportato miglioramenti delle condizioni di vita, anche se innumerevoli rimangono le contraddizioni che un "teatro di guerra" porta con sé.

Il percorso della mostra raccoglie 40 fotografie in bianco e nero, la maggior parte delle quali suggerisce l'immagine di un popolo fiero, capace di manifestare una dignità che trasmette a chi vi entra in contatto un senso di gioia mista a malinconia. 

La mostra è promossa dalla Provincia di Milano ed è organizzata in collaborazione con l'Associazione Italia-Vietnam in favore di Care the People e del Progetto Ospedale Amico, a cui saranno destinati tutti i proventi realizzati dalla vendita delle fotografie e del catalogo (www.carethepeople.org).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati