Milano Città d'Arte

Il Comune e Skira presentano i sei itinerari contenuti nella nuova guida alla città

Allo scadere del 2008 Il Comune di Milano e Skira hanno annunciato l'uscita della guida Milano Città d’Arte, un percorso attraverso il patrimonio artistico e culturale della città.

Il volume riporta il "brand" (una volta si chiamava stemma...) di Milano, ovvero lo scudo crociato con corona ducale su campo bianco da cui fuoriesce una lunga banda rossa. L'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità Massimiliano Orsatti l'ha presentata definendola: "Una guida che si propone come agile e originale strumento di promozione in grado di fornire  lo spunto per un soggiorno ogni volta diverso e affascinate tra storia, arte, cultura e divertimento". In vendita nelle librerie, ma anche in edicola, al costo di Euro 15,00 Milano Città d’Arte sarà disponibile in inglese dal prossimo febbraio, sempre svelando la storia di Milano a partire dall'epoca romana, attraverso le signorie dei Visconti e degli Sforza sino alla prima industrializzazione al liberty e al déco, per giungere ovviamente ai nostri giorni.

Sei gli itinerari che compongono la guida : il primo porta alla scoperta del cuore religioso e civile della città. Il secondo conduce a Porta Vercellina  dopo aver disegnato la storia di Milano dalle origini al Novecento. Il terzo guida il turista a Porta Ticinese  illustrando le principali basiliche, i caratteristici Navigli e gli antichi borghi popolari. Il quarto conduce alla scoperta di Palazzo Reale e di alcune delle più importanti architetture rinascimentali, mentre il quinto apre le porte di  quelle dimore che costituiscono una delle più alte e raffinate espressioni dello stile liberty e déco. Infine, l'ultimo è una suggestiva passeggiata tra due dei quartieri più rinomati della città: Brera e il quadrilatero della moda, attraverso musei, botteghe artigiane e atelier di famosi artisti e stilisti. Milano Città d'Arte è curata da Roberto d'Adda.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati