Cultura

L'arte del sogno

Anteprima europea della mostra di scultura e patologici regalini, tratti dal film del visionario Michel Gondry

La vita e la fervida attività onirica del timido e riservato Stephane, impersonato dal bel messicano Gael García Bernal (il giovane Che ne I diari della motocicletta), sono al centro del film del visionario francese Michel Gondry, L'arte del sogno.

VOLO TRIDIMENSIONALE - Abituato a sperimentare in ambiti creativi molteplici, regista di lungometraggi e pluripremiati video musicali, Gondry ha tradotto le atmosfere immaginarie e poetiche del film nel linguaggio delle arti visive realizzando per la Galleria Jeffrey Deitch di New York L'arte del sogno, una mostra di scultura e patologici regalini raccapriccianti, a Milano in anteprima europea. Qui i set del film sono stati trasformati in installazioni ambientali e sculture. Così, attraverso il percorso espositivo, il visitatore si immerge nell'esperienza scultorea tridimensionale del film. Un volo ad occhi aperti fra le immagini di fumetti catastrofici, di surreali passaggi mentali, di elementi d'uso quotidiano conformi alla personalità del protagonista. Atmosfere visionarie in ambienti che avvolgono il viandante consapevole di essersi avventurato in un sogno fatto di esseri ibridi ed eventi ipnotici.

SCULTURA E PATOLOGICI REGALINI - Si sale così a bordo della minuscola Auto di Stephane con videoinstallazioni, per passare alla Stanza Rosa "ripiena" di patologici oggettini creati appositamente per persone speciali, che loro sole possono capire, poichè per altri non avrebbero significato alcuno. Solamente il destinatario vero potrà scoprirli nella completezza. Ed ecco la Tv di Stephane in un'insolita cucina, dove un pentolone magico frulla gli ingredienti; attraversando lo spazio la propria immagine viene "risucchiata" dalla telecamera. La Stanza da letto di Stephane è colma di ogni oggetto, dalla porta con installazioni di persone al frigorifero con video, dai portachiavi ai vinili, dai libri ai giochi in scatola. Nell'Ufficio di Mr Pouchet una scrivania con vasca da bagno di nuvole accoglie il visitatore accerchiato dai dodici disegni del calendario "disastereologico" disegnato dal protagonista e dal pianoforte con video. Nella Stanza Caverna vi sono le sculture in rotoli di cartaigienica della città, le strane macchine per scrivere, telefoni, animaletti ed altre curiose creazioni naive di stoffa.

COORDINATE - L'arte del sogno, è allestita nello spazio C'N'C Costume National di Via Fogazzaro 23 a Milano dal 9 al 19 gennaio 2007. Tutti i giorni dalle 10 alle 20; domenica dalle 10 alle 17.00, ingresso libero. La mostra è realizzata in collaborazione con NokiaNseries e DreaminAction, laboratorio creativo nato dalla partnership tra Nokia e Mikado Film.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI