Il Bicentenario del Conservatorio di Milano

Se i suoi muri potessero parlare, racconterebbero un pezzo di storia meneghina. In musica ovviamente

Era ancora il 2008 quando cadeva l'anniversario della della fondazione del Conservatorio Giuseppe Verdi, che apriva i battenti nel 1808. Intanto però si feteggia anche il 400mo anniversario dell'edificio che lo ospita. Immancabile il commento del sindaco Letizia Moratti: "Il Conservatorio è un simbolo positivo di operosità, con una forte vocazione internazionale, capace di fare da volano alle eccellenze della nostra città e che il Comune ha voluto sostenere in occasione del Bicentenario di fondazione".

Le celebrazioni, inaugurate lo scorso ottobre, proseguono per tutto il 2009 con una serie di concerti sinfonici gratuiti ed occasioni in cui il Conservatorio aprirà le porte alla città (infoline 02 7621101), come il Festival delle Accademie Musicali che vedrà la partecipazione delle formazioni orchestrali delle maggiori Accademie e dei più prestigiosi Conservatori europei. Menzione speciale alla famigerata Sala Verdi del Conservatorio: lo spazio in cui oggi vengono ospitati i concerti di tanti grandi della musica italiana (Franco Battiato o Ivano Fossati) festeggia il quarantennale della sua ricostruzione. Costruita nel 1908 sull'area del primo chiostro di S. Maria della Passione, fu distrutta durante i bombardamenti del 1943. Ricostruita nel dopoguerra, è stata nuovamente inaugurata nel 1958. Oggi conta quasi 1600 posti e soprattutto un'acustica ritenuta una delle migliori d'Europa.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati