World Library and Information Congress 2009

Cultura

Biblioteche di tutto il mondo unitevi

Milano ospiterà il congresso mondiale dei bibliotecari, l'occasione per riflettere sul libro e il suo futuro

Sul finire dell'estate, Milano ospiterà il World Library and Information Congress, il congresso mondiale annuale dei bibliotecari che mancava dal nostro paese da 45 anni. Dal 23 al 27 agosto, la città accoglierà presso la Fiera di Milano cinquemila delegati, quartier generale dell'ente organizzatore sarà invece la Biblioteca Braidense. Fondata nel 1770 da Maria Teresa d'Asburgo, esporrà al pubblico pezzi unici, come la riproduzione della prima carte del manoscritto de I promessi sposi e delle incisioni realizzate per l'edizione del 1840-1842. 

Il congresso è l'occasione per riflettere sul futuro del libro e dell'editoria cartacea, ma è anche un momento per trarre bilanci sullo stato delle biblioteche italiane. Bilancio purtroppo poco positivo. Il sottosegretario alla Cultura Francesco Giro ha infatti affermato: "Se non interviene lo Stato, che deve difendere il suo patrimonio librario, le biblioteche rischiano la chiusura. Il libro è un baluardo della nostra cultura, perché deve diffondere e difendere quello che siamo. Inoltre è il modo più efficace per diffondere la conoscenza reciproche fra le culture e le biblioteche devono essere protagoniste di questo processo anche se spesso è considerato marginale".

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati