77 Million Paintings

Immersione nei luoghi mentali di Brian Eno

BRIAN ENO - Non solo musicista, ma srtista eclettico inventore di nuovi linguaggi sonori e visivi. Brian Eno ha creato la musica ambientale, quella non "per l'ascolto", ma per diventare parte integrante di un luogo, precedendo così la new age. Inglese classe 1948 ha collaborato con moltissimi artisti che hanno segnato la storia, Velvet Underground e Nico, John Cale, Robert Fripp, Michael Nyman, David Bowie, Phil Collinns, Talking Heads. Pioniere dell'ambient-music e del glam-rock, videoartista, filosofo della musica, scultore, cantante, polistrumentista, maitre-à-penser della cultura pop, padrino della "no wave", della dance elettronica e della new age, produttore, talent-scout. Un autentico guru della scena musicale degli ultimi trent'anni.

IMMERSIONE NEI LUOGHI MENTALI - Un'immersione nei suoi luoghi mentali è possibile, dal 6 al 21 luglio alla Triennale di Milano, grazie alla manifestazione culturale Milanesiana. "77 Million Paintings" è un'installazione audiovisiva che combina il talento grafico e pittorico di Brian Eno e le potenzialità della tecnologia. Un generatore casuale di combinazioni visive genera e varia, all'infinito, i disegni e i dipinti originali di Brian Eno. 77 Million le possibili combinazioni. Sullo sfondo, un tappeto sonoro unico e irripetibile, tale che nessun suono sarà udibile una seconda volta. Ci si incanta dunque di fronte a schermi al plasma in evoluzione, dai colori pop e dalle forme che emrgono fino a venire assorbite dall'occhio pensante.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati