Festival di Locarno 2009

Locarno 2009. Premi, giurati e dintorni

Nel calendario della kermesse svizzera, spicca un tributo a Pier Paolo Pasolini

Sono trenta le produzioni italiane presentate quest'anno nelle varie sezioni del Festival di Locarno (dal 5 al 15 agosto). Oltre all'attore Toni Servillo, che ritirerà l'Excellence Award, un altro protagonista della kermesse sarà Pippo Delbono, autore e regista teatrale che presenterà i suoi lavori per cinema e TV, dove spicca il nuovo lungometraggio girato con un telefono cellulare: La Paura.

Tracce di Italia anche tra i giurati: Alba Rohrwacher siede tra i banchi della giuria del Concorso internazionale e la montatrice Esmeralda Calabria per quella della Migliore Opera prima. Tra le pellicole in concorso c'è spazio anche per Milano: Sogno il mondo il venerdì di Pasquale Marrazzo mette in scena in chiave musicale sei personaggi in cerca di un futuro migliore nella Milano di oggi. Si rivede la regista Roberta Torre che nella sezione Ici & Ailleurs rilancia l'inchiesta sulla morte di Pier Paolo Pasolini in La notte quando è morto Pasolini.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati