L'Italia sulla Croisette

Il nostro cinema è protagonista al Festival di Cannes

I nomi ci sono. E che nomi. L'Italia si presenta al Festival di Cannes in grande stile, con titoli importanti che hanno grandi chance di lasciare il segno.

Si inizia con Habemus Papam di Nanni Moretti e This Must Be the Place di Paolo Sorrentino, entrambi in concorso. Il primo racconta della crisi religiosa ed esistenziale di un Papa appena nominato (interpretato da Michel Piccoli). Il secondo narra il viaggio di una rockstar decaduta (un irriconoscibile Sean Penn) sulle tracce del nazista che torturò il padre in un campo di concentramento. 

Ai "big" si aggiunge Corpo Celeste, il film d'esordio di Alice Rohrwacher (sorella dell'attrice Alba, ndr), presentato nella Quinzaine des Réalisateurs. Per concludere, il grande regista Bernardo Bertolucci riceverà la Palma d'Oro alla carriera dal presidente della giuria Robert De Niro.

Pronostici? I bookmaker scommettono su Sorrentino. Secondo Agipro, il regista di Gomorra e Il Divo ha più probabilità di battere Moretti. Ma per i quotisti il vero favorito è The Tree of Life, di Terrence Malick. La pellicola, interpretata da Brad Pitt e (ancora) Sean Penn, è una storia familiare ambientata nel Midwest americano degli Anni Cinquanta. La gara è decisamente interessante, incrociamo le dita e attendiamo la serata conclusiva del 22 maggio.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati