L'Horror non va in vacanza

Torna il connubio tra paura al cinema e stagione più calda: i film che faranno rabbrividire l'estate 2008

Si svuotano le sale cinematografiche, ma il genere horror monopolizza il grande schermo – nonostante i botteghini piangano miseria. Se durante il resto dell’anno i film dell’orrore al cinema appaiono casi isolati e ben riconoscibili nel marasma dell’offerta, d’estate la carrellata di questi titoli è infinita, come se concentrarli ora rispondesse ad una sorta di strategia voluta.

ZIO TIBIA DOCET - L'horror trascina in luoghi "altri" - reali e non - permette di fare scorpacciata di pop-corn e caramelle gommose al fresco del cinema, di lasciarsi andare a brividi e coccole extra… Gli horror più celebri - Venerdì 13, La casa, ma anche i più recenti  Turistas e Vacancy - sono tutti ambientati in campeggi, viaggi di piacere, week-end lontani da casa, quindi sembra essere coerente proporli in sala d’estate, ma qualcuno obietterà che per noi europei è "estivo" anche Halloween… La paura che fa stringere forte il cuscino, mettere le mani davanti agli occhi e leccarsi le dita d’estate funziona. Già nel 1989 il mitico Zio Tibia presentava su Italia 1 il venerdì la serata horror, il primo format per gli amanti del genere sulla tv generalista.

BRIVIDI RICORRENTI – Anche l'estate 2008 è ricca di horror. La paura in vacanza è il tema di Le Rovine (ragazzi in viaggio per il Messico coinvolti in un gioco al massacro contro forze maligne) e di Shrooms - Trip senza ritorno (giovani americani in Irlanda da un amico che li conduce in un campeggio vicino ad una bosco noto per alcune sinistre leggende, alla ricerca di alcuni funghi "magici"). A Luglio si scaldano le poltrone con sequel e remake: arriva Boogeyman 2 (Laura Porter, in istituto per curare i disagi psichici dovuti alla perdita dei genitori, vede i pazienti morire nei modi più spaventosi e si rende conto che l’uomo nero è tornato); Pefect cratures (uomini e vampiri in una convivenza travagliata nel 1960) e a soli 10 anni dal primo, Haneke ripropone il suo Funny Games (una famiglia in vacanza è presa in ostaggio da due giovani psicotici e sottoposta ai loro perversi giochi di sangue). X-Files Voglio crederci, il secondo lungometraggio ispirato alla serie tv, chiude un'estate da brividi.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati