Gomorra e Il Divo pareggiano

I David di Donatello assegnati al meglio del cinema italiano

Si conclude 7 a 7 la sfida tra i due film più importanti di quest'anno, e probabilmente da molti anni a questa parte. Matteo Garrone prende le statuette più pesanti: migliore pellicola e migliore regia. Paolo Sorrentino, però, può consolarsi con i riconoscimenti a Toni Servillo nei panni di Giulio Andreotti (miglior attore protagonista), e a Piera Degli Esposti, migliore attrice non protagonista.
Il grande deluso di quest'anno è Fausto Brizzi, che per Ex aveva ottenuto diverse nomination, ma non ha portato a casa niente. Dispiace un po' la mancata attenzione a Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, ma per il cinema italiano è stata sicuramente una buona annata.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati