Cinema

Aspettando Sex and the City

Arriverà nelle nostre sale il 30 maggio, nel frattempo, bando agli spoiler!

A Londra, non devono più aspettare. In Italia il count-down andrà avanti fino a venerdì 30 maggio. Diciamo subito la verità: forse a trepidare saranno le spettatrici più fashioniste che le cinefile dure e pure, ma chi per un verso chi per l'altro, il pubblico femminile (e non solo) non vede l'ora di andare a vedere Sex and the City su grande schermo, dopo quattro anni di digiuno televisivo.

IRONIA DELLA SORTE - Si diceva avrebbe aperto il Festival del cinema di Cannes, invece l'onore è toccato a Blindness (Cecità), adattamento del romanzo omonimo di José Saramago, già Nobel. Meno glamour dunque sulla Croisette, che su questo versante si difenderà come sempre con una sfilata di star internazionali. Ironica però la sorte della pellicola prodotta e interpretata da Sarah Jessica Parker: Sex and the City ha sempre contato sul potere dell'immagine e viene sostituito a Cannes proprio da un film che parte da una malattia che impedisce di godere della bellezza che passa dagli occhi.

AVANTI! CON TACCO 12 - Le quattro eroine incarnate da Parker (nei panni di Carrie), Kim Cattrall (Samantha), Kristin Davis (Charlotte) e Cynthia Nixon (Miranda) non fanno una piega davanti al diniego di salire la Montée des Marche, sebbene avessero già in valigia le solite decolleté tacco 12. Non sarà una porta chiusa in faccia a fermarle, sono abituate a ben altro. A New York, per esempio, la città da sempre considerata la quinta protagonista della serie tv e a cui inneggia pure Madonna nella sua I love New York, non a caso presente nella colonna sonora del film, dove canta "Parigi e Londra, tesoro te le puoi tenere". Non le hanno smontate gli amori travagliati, né l'infertilità, né i tumori al seno, nemmeno i trasferimenti con famiglia al seguito a Brooklyn. Chi non si è perso una puntata del serial sa di che cosa stiamo parlando.

QUALCHE ANTICIPO MA NON TROPPO - Finora erano in pochi a sapere come sarebbe andato a finire il film, perchè se il trailer rivelava molto, il finale è rimasto a lungo misterioso. Senza troppi sforzi si possono trovare ora tutte le rivelazioni su internet, dove abbondano gli spoiler. Preferiamo la sorpresa, ma intanto le illazioni sulle immagini che ritraggono Carrie in abito bianco (Vivienne Westwood) hanno fatto il giro del mondo. Meno lati oscuri sulla gravidanza di Charlotte o sul tradimento subito da Miranda dal marito al di sopra di ogni sospetto, Steve. Pare che Samantha non abbia perso la sua "verve". Sarah Jessica Parker ha ripetutamente affermato però che "i personaggi cominciano a invecchiare e si domandano cosa sia veramente importante nella loro vita, le frivolezze cominciano a diventare meno importanti".

In caso di pericolo, tappatevi le orecchie e copritevi gli occhi dunque per arrivare vergini alla proiezione in sala. Per godersi al 100% il film dalla A alla Z, passando per la C di Cosmopolitan o la M di Manolo Blahnik, senza dimenticarvi la S di sorpresa.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati