Capodanno soft o sprint?

In coppia o in compagnia, tante proposte per un Capodanno gourmand

News
Capodanno

C'è chi adora festeggiarlo tête-à-tête e chi con gli amici. Chi preferisce mangiare la carne e chi il pesce. Chi rimanere ancorato alla mediterranea tradizione e chi farsi ammaliare dalla creatività. Il Capodanno veste tanti gusti e tante esperienze. L'importante è stare bene, andando là dove porta il cuore goloso.

SERATA SLOW - Una trentina di coperti, atmosfere intime e tanta tenerezza. Tutta concentrata nel filetto di fassone alla Wellington, con salsa al Madeira e tartufo che, per il cenone di San Silvestro, diviene la portata protagonista della Filetteria da Filò. E con lei ci sono anche il soufflé di foie gras e salsa alla vaniglia haitiana nonché il risottino ai carciofi e tartufo nero. E per chi ama i raffinati piatti di pesce? Ecco quelli di Edonè: antipastini crudi e cotti, strascinati lucani con crostacei e pomodorini, fritturina di calamaretti spillo e flan di patate e asparagi con medaglioni di astice al vino bianco. Mare e ancora mare a Il Mosto Selvatico, dove assaggiare pietanzine delicate e beneauguranti come i gamberi imperiali alla melagrana, la tartare di tonno e spigola al frutto della passione, il risotto mantecato con scampi e pistacchi di Bronte e l'astice blu della Bretagna gratinato al forno con cuore di carciofo. Astice blu che finisce pure come ragù nei paccheri serviti dagli Amici del Liberty, fra arie romantico-partenopee dai toni raccolti. E per un Capodanno rilassato ed elegante? Gli indirizzi sono quelli de Il Giardino del Naviglio, dove deliziarsi con la crema di salmone selvaggio fumé e tortellaccio al nero; del Nectare, dove lasciarsi stupire dalle quaglie ripiene alla mousse di parmigiano e pere caramellate su guazzetto di lenticchie e gelato al pepe nero; e del Casanova, dove sperimentare i ravioli al granciporro in riduzione di passito e quenelle di germogli di spinaci. Casanova che cucina anche il pranzo del primo dell'anno, servendo un bianco di orata in veste di frutta secca e acini d'uva glassati.

SAPORE ED ENERGIA - E se oltreché mangiare si volesse ascoltare un po' di musica? Et voilà, al Matinée prima si cena passeggiando fra terra e mare e poi ci si scatena nelle danze, fra ritmi house, Settanta & Ottanta e latinoamericani. Cabaret, risate e note, poi, all'Osteria Bel Sit, fra risotto ai frutti di mare con salsa ai crostacei e ravioli ai porcini e pecorino con crema di patate. Musica dal vivo, frittelline di carciofi, sformatino alla fonduta e gamberoni gratinati con flan di spinaci si intrecciano invece da Grigliamania, dove la cena è all'insegna dell'allegria. Ma attenzione. C'è un giallo da risolvere. Alla Taverna Poma, gli ospiti devono scoprire il colpevole di un delitto, non lasciandosi sfuggire la crespella con speck, pere e Taleggio e il filetto di vitello alla crema tartufata con patate croccanti.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati