Aperitivo Park Hyatt Milano

Twist and Summer

I nuovi seasonal cocktail del Park Hyatt innovano e stupiscono

Potrebbero sembrare azzardati ma non lo sono. Di certo innovativi e molto curiosi, ma equilibrati e armonici. Grazie alla firma dell'executive bartender Andrea Rella e del suo staff beverino che ha saputo bilanciare anche gli ingredienti più originali. Nel suo tempio, il semicircolare bancone in marmo del lounge bar al Park Hyatt, il potere delle idee ha preso il sopravvento e la voglia di osare, partendo dalla tradizione, ha dato origine ad una seasonal drink list davvero notevole.

TWIST ON CLASSIC - Classici del bere, dunque, riletti con estro creativo. Il Moscow Mule, "rivisitato e corretto", diventa il London Park: una morbida e fluida miscela di old tom gin, triple sec, lime, soda, con l'immancabile cetriolo e con un tocco di basilico e pepe macinato. Il tutto per un lonk drink rinfrescante, aromatico e leggermente frizzante, proposto in tumbler alto. Tropicale, fruttato e molto estivo, il Two o Seven amalgama vodka, liquore a base di lampone, lime, mela, lamponi freschi e aranciata amara. Sbarazzino è invece lo Zesty Margarita, con note piccanti e accenti peperini: fresco e un po' salato, mixa abilmente tequila, triple sec, lime, zucchero, arancia, ginger ale, cetriolo, aneto e tabasco con top di bitter.

OSANDO CON LA GRAPPA
- Distillato italiano per eccellenza, la grappa è celebrata in due nuovi drink esperienziali. L'Italian Cosmo, carismatico anche nell'aspetto, è una profumata liquida creazione con grappa barricata, triple sec, ginger ale e lime. E poi, chicca fra le chicche, il Bloody Mary viene ridisegnato e l'elemento distintivo, la vodka, è sostituito dalla grappa, miscelata con pomodoro giallo, zafferano e infuso alla salvia. Ecco quindi il Frank Costello, aperitif cocktail che coniuga Milano e il mondo fra naturalezza e gusto.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati