Pelle perfetta anche sotto zero

Consigli preziosi e prodotti efficaci per superare l'inverno alla grande

News
Beauty

La pelle in inverno ha bisogno di attenzioni per poter combattere ad armi pari con freddo e inquinamento”, spiega il professor Santo Raffaele Mercuri, primario di dermatologia e cosmetologia dell’ospedale San Raffaele di Milano.

LE CURE - Come prendersi cura quindi della pelle sensibile e reattiva? Ci siamo fatti svelare qualche trucco dall’esperto. Innanzitutto si devono sempre prediligere prodotti mirati, partendo dal gesto più importante e cioè quello della detersione per la quale non vanno mai utilizzate formule aggressive ma saponi con un grado di acidità simile al pH fisiologico, magari contenenti sostanze lenitive. Sembra una lezione semplice, ma il professor Mercuri ammette che non sono in molti a seguirla: “Il trattamento successivo deve poi garantire un livello ottimale e costante di idratazione”, continua il primario.

COMPROMESSI - Il più delle volte, molti di noi vengono “storditi” dagli innumerevoli prodotti in circolazione e “aimè”, sottolinea il dermatologo e cosmetologo, “non si controllano gli ingredienti delle formule che si acquistano e non si accettano volentieri i consigli degli esperti”. Come sopravvivere quindi in un mercato così ricco? Di prodotti in grado di riequilibrare la componente lipidica, apportare nutrienti e antiossidanti alle cellule, rallentando allo stesso tempo l’invecchiamento, se ne trovano un’infinità e ognuno può optare per la formula che più gli aggrada, ma il professor Mercuri ci svela uno stratagemma utilissimo: “per rafforzare la funzione filmogena delle creme basta sovrapporre ad essa uno strato di fondotinta”.

CONSIGLI PRATICI - Tra gli attivi più efficaci si possono provare le texture a base di acque mineralizzate che hanno proprietà idratanti e riparatrici ma, se si preferisce, si può anche scegliere complessi vegetali che proteggono il microcircolo (come il rusco, l’alchemilla o la vite rossa) o agenti lenitivi come ad esempio l’edera. L’importante è farsi sempre consigliare da una beauty assistant in grado di stabilire, meglio di noi, di cosa ha bisogno la nostra pelle. Sì, perché quando tutto è estremo, il clima pungente e lo stress in continua crescita, “la pelle del viso ha bisogno di un aiuto specifico per difendersi dalle aggressioni e dagli agenti che in questa stagione sono violenti”, conclude il professor Mercuri, “quando cala la temperatura, calano di conseguenze anche le difese dell’epidermide che, ne risente, e comincia ad arrossarsi e tirare proprio a causa della disidratazione provocando tagli del film idrolipidico e permettendo a qualunque molecola aggressiva di arrivare in profondità”.

Non facciamo cogliere impreparati: seguiamo alla lettera i consigli dell’esperto e attrezziamoci per superare al meglio il freddo!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati