Trucchi per Carnevale

Look al Fotoritocco

Un trucco ad hoc "disegnato" per i lettori di Milanodabere.it dal make up artist Mario De Luigi

Oggi sei out se non hai un tocco di blush effetto bonne mine con rifinitura glossata, se non “indossi” una doppia linea di eyeliner (una nera e una colorata!) e se non porti i capelli azzurri e cotonati da perfetta fata turchina del 2013! Come sono venuta a conoscenza di questi “segreti”? Perché ho avuto il piacere di fare una lunga chiacchierata con il beauty designer Mario De Luigi cui ho chiesto di regalarci un trucco studiato appositamente per i lettori di Milanodabere.it e che può essere replicato per tutta la primavera.

Da dove partiamo?

"L'effetto nudo continua ad essere molto di moda, quindi iniziamo proprio dalla base monocromatica per abbellire il viso: utilizziamo i toni dei beige, dei sabbia, dei pesca e dei marron per sfumare gli occhi e sulle labbra un filo di gloss. È da qui che inizia il gioco del Fotoritocco".


In cosa consiste?

"Supponiamo di immergerci in un'atmosfera anni Venti e Trenta, quando ancora le fotografie a colori non esistevano e sovrapponiamo alla nostra immagine in bianco e nero o color seppia antico, delle pennellate vivaci di acquarello".


Facciamo un esempio pratico per i lettori (ma anche per me...)

"Dopo aver steso una buona base su tutto il viso e un make up sculpting sugli occhi puntando su toni naturali, consiglio di “pennellare” con toni pastellati ma briosi l'incarnato: un tocco di blush in crema sugli zigomi per vivacizzare il volto, un'ombreggiatura eccentrica in nuance allegre come il giallo, l'arancione o il verde per uno sguardo accattivante e toni accesi anche per la bocca. Si deve fare attenzione a non utilizzare materie troppo cremose ma preferire quelle polverose. Il look ideale per non passare inosservati, ma senza strafare. Cinque minuti e si prende subito vita!"


Un make up che si può tranquillamente utilizzare in ogni momento...

"Certamente. Sono solo alcuni accorgimenti per momenti all'insegna del colore. E naturalmente ripetibile tutte le volte che lo si ritiene opportuno. Perché, in fondo, qualunque sia il nostro stile, esistono elementi universali che si adattano a qualsiasi tipo di trucco".


Come fare a non restare anonimi?

"Si deve puntare su nuovi elementi di tendenza che fuoriescono dal canoni del trucco tradizionale. Intanto i capelli sono sempre in primo piano con effetti colorati grazie ai mascara o agli spray. Si possono creare effetti multicolor metallici o pastello con cotonature striate di azzurro, rosa e ciuffi dorati oppure portare la chioma lunga e liscia con ciocche spazzolate e fili di colore marcati. E sul viso? Mai negarsi un tocco glitter! Pagliuzze più piccole sul viso e più grosse invece sulle unghie". 


Che ci sentiamo fatine o streghette, candide Cenerentole o acide e viziate Barbie l'importante è non dimenticare il colore. Soprattutto sui capelli!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati