Yoko Ono tutta d'Oro

Non è la nuova performance dell'artista, ma una premiazione speciale alla Biennale di Venezia

News
Arte
Yoko Ono ieri, in uno scatto con John Lennon
... l'artista oggi
Un'altra immagine della coppia Lennon - Ono

A qualcuno non andrà giù, ma la proposta di Daniel Birnbaum, direttore della Biennale di Venezia è stata accolta e così il prossimo 6 giugno verrà consegnato il Leone d'Oro alla carriera nell'ambito artistico a Yoko Ono e John Baldessari.

La 53ma Esposizione Internazionale d'Arte inaugurerà il 7 giugno e proseguirà fino al 22 novembre. Se il nome di John Baldessari è considerato tra quelli degli artisti visivi più importanti di oggi, certamente è meno conosciuto di quello della vedova Lennon. "Yoko Ono è una figura chiave nell'arte del dopoguerra. Pioniera della performance art e dell'arte concettuale, è oggi una delle artiste più influenti. Molto prima di diventare un'icona nella cultura popolare, ha sviluppato strategie artistiche che hanno lasciato una traccia duratura sia nel suo nativo Giappone, sia in Occidente". Così si motiva la decisione del riconoscimento alla Biennale, la cui prossima edizione verrà presentata alla stampa in una serie di conferenze in mezza Europa: a Roma (23 marzo), Berlino (24 marzo), Parigi (26 marzo), Londra (27 marzo); infine anche a New York (30 marzo).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati