Cenacolo Leonardo per non non vedenti, Milano

Arte

Cenacolo di Leonardo: da vedere e da toccare

Una riproduzione tattile per far conoscere l'Ultima Cena a non vedenti e ipo vedenti

Il Cenacolo di Leonardo adesso si tocca. Il delicato dipinto su muro di Santa Maria delle Grazie potrà essere scoperto da ipovedenti e non vedenti, grazie a uno speciale bassorilievo in resina bianca. L'installazione, realizzata con una tecnica innovativa, traduce valori plastici e spaziali dell'opera vinciana dalla percezione visiva a quella tattile.

Oltre un metro di lunghezza per 50 cm di altezza, il bassorilievo è posizionato nel Refettorio
della chiesa milanese che custodisce l'Ultima Cena, "in uno spazio magico, a pochi metri di distanza dal dipinto originale", dice Alberto Artioli (Soprintendente di Milano che cura la conservazione e la valorizzazione del Cenacolo), che conclude: "Questa installazione è un prezioso strumento di percezione emotiva e tattile del capolavoro leonardesco".

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati