Concerto

The Spleen Orchestra

La band propone le atmosfere gotico-fiabesche dei film di Tim Burton

Concerto Classica
venerdì 27 gennaio 2012
+39 02 90980262
Live Music Club
ATTENZIONE: Evento scaduto
Il 27 gennaio al Live Club di Trezzo sull'Adda The Spleen Orchestra propone il Tim Burton Show. Uno spettacolo ispirato all'universo cinematografico del celebre regista, con musiche tratte dai suoi film. La band di nove elementi mette in scena un vero e proprio circo freak con strane creature, trucchi, costumi e scenografie a tema. Un'esplorazione del mondo visionario di Tim Burton attraverso le musiche del compositore Danny Elfman, per rivivere le atmosfere gotico-fiabesche di pellicole come Nightmare Before Christmas, Edward mani di forbice e tante altre.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: The Spleen Orchestra esegue musiche tratte dai film di Tim Burton. Un regista visionario che propone atmosfere gotiche e fiabesche: strane creature e una poetica sospesa nello spazio e nel tempo. Quali emozioni suscitano in voi queste ambientazioni? Brivido o fascinazione? Vince due omaggi il commento più interessante.
Scadenza: 19/01/2012 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: IoLaEry
Commento: Il bianco come lo spazio, il nero come il gotico. Un rumore continuo di una sveglia che pizzica le ore. Uno, due, tre. Una goccia cade. Un cappello contiene pensieri. Solo un graffio di colore. E' quello che lascia intravedere la magia. La magia di un evento che sta per arrivare e che non ti aspetti. E' il tempo, il ladro della irrazionalità.
Presenti 8 commenti.
Sogno o realtà
Di Simone postato il 18/01/2012 11:42:25
Il brivido sulla pelle, l'emozioni intrecciate e quel sogno che pare reale.. Quella dimensione contrastata, ribelle e magica, dove Tim non se ne è mai andato e vuole restare..affascinante!
al di là del bene e del male.
Di francesca postato il 11/01/2012 16:01:36
Siamo tutti alla ricerca del nostro prisma. Che filtri i raggi del mondo creando la nostra personale visione. Non è per la sua rarità di visionario, non è per la sua maestria nel creare mondi. E' per la sua capacità di adattare archetipi, come una storia d'amore, o di amicizia, in una situazione davvero nuova. Per la sua capacità di creare quelle atmosfere di profonda inquietudine e profondo contatto con la parte più oscura di ognuno di noi. Una parte che tutti ricerchiamo in noi stessi, di cui subiamo la fascinazione e in cui molti purtroppo si perdono. La capacità di mantenere un contatto con questo lato oscuro, sviscerarlo e affrontarlo per andare oltre. Per calpestare un terreno e creare storie al di là del bene e del male, utilizzando il cinema e creando un linguaggio completo, dalla musica all'immagine in movimento, capace di trascinarci a forza dentro noi stessi.
Fuori dal tempo
Di Andre postato il 09/01/2012 15:53:37
Ecco come ci si sente una volta entrati nel mondo del maestro TIM BURTON, al di fuori dalle gabbie ci sono solo i fantasmi che noi rifiutiamo...e a volte accettiamo come compagni di viaggio. In viaggio...
Distillati & Essenze
Di Maria postato il 09/01/2012 13:16:30
L'emozione che mi suscita l'espressione della creatività di Tim Burton è l'appartenenza. Ad un'anima gotica sono sempre connessi occhi capaci di cogliere al di la della luce e al di la dell'ombra nonché la capacità poetica di disegnare, con la semplicità del sole che sorge, la natura più profonda del sentimento; buono o cattivo che sia. Tim Burton mi offre l'essenza distillata di individui simili a chiunque, così crudi e reali che, alla fine, la distorsione spazio-tempo in cui tutta l'azione si muove è spesso più credibile e coerente della realtà stessa..
Fantasia
Di Sofia postato il 09/01/2012 12:59:32
Il mondo di Tim Burton penso ti faccia sognare qualsiasi tipo di mondo che sta dentro ognuno di noi. Lui è capace di tirartelo fuori con i suoi film. Ti può riportare ai ricordi di infanzia ma anche a mondi che incantati di cui non sapevi l'esistenza, dove ogni cosa è possibile. Il suoi film sono un modo per viaggiare e estraniarsi dalla mondanità e dal mondo abitudinario e privo di fantasia che è la realtà. è un modo per SOGNARE.
LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE
Di teresa postato il 09/01/2012 11:50:17
"A furia di raccontare le sue storie, un uomo diventa quelle storie. Esse continuano a vivere dopo di lui, e così egli diventa immortale."... Magia...sogno...colore ...e follia...sono queste le emozioni che suscita in me tutto ciò che sfiora o tocca Tim Burton...possibilità di entrare nel mondo dei sogni anche solo per pochi attimi..attraverso la rappresentazioni dei suoi sogni o dei suoi incubi..un mondo che tutti abbiamo dentro di noi...ma che nessuno ha il coraggio di vivere fino in fondo... LA MAGIA....questo è Tim Burton...la magia che così tanto manca nella realtà quotidiana e nel vivere le emozioni...un mondo dove tutto è possibile..perchè tutto si sogna...
BIANCO E NERO
Di IoLaEry postato il 09/01/2012 11:47:57
Il bianco come lo spazio, il nero come il gotico. Un rumore continuo di una sveglia che pizzica le ore. Uno, due, tre. Una goccia cade. Un cappello contiene pensieri. Solo un graffio di colore. E' quello che lascia intravedere la magia. La magia di un evento che sta per arrivare e che non ti aspetti. E' il tempo, il ladro della irrazionalità.
Luce e ombra
Di Ant postato il 08/01/2012 11:04:24
Brivido e fascinazione si abbracciano, tensione e insana curiosità si baciano, repulsione e attrazione si amano. Sentimenti ambivalenti, ricchi di luce e di ombre si animano spaventandomi eppure tenendomi saldo, come sotto morbida ipnosi, alla visione. Sentimenti ambivalenti come l'animo umano, come i pensieri che vivono nella mia mente e che mi fanno compagnia nella quotidianità, diversamente da loro, piena di grigio.

Informazioni su: The Spleen Orchestra a Milano

+39 02 90980262
Concerto Classica
venerdì 27 gennaio 2012
Via Mazzini, 58 - 20056 Trezzo sull'Adda (MI)
Euro 10
Ore 23

Indirizzo The Spleen Orchestra Trezzo sull'Adda

Indirizzo: Via Mazzini, 58 - 20056 Trezzo sull'Adda