Spettacolo

Save Your Wish

Tra musica e teatro. Uno spettacolo-performance in collaborazione con La Tempesta Dischi

Spettacolo Musical, Prosa
Dal 09/11/12 al 18/11/12
+39 02 86454545
Teatro Litta
ATTENZIONE: Evento scaduto
Elena Arcuri ed Eleonora Pippo portano in scena uno spettacolo a cui di certo non manca l'originalità. Realizzato in collaborazione con l'etichetta discografica La Tempesta Dischi, Save Your Wish si muove tra musica e teatro, focalizzandosi sul concetto di mancanza. Una performance che alterna sketch a monologhi e disturbi, che condividono le tematiche animate dagli artisti pubblicati dall'etichetta indipendente La Tempesta (tra cui i Tre Allegri Ragazzi Morti, Il Teatro degli Orrori e Le Luci della Centrale Elettrica). Appuntamento al Teatro Litta, dal 9 al 18 novembre.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: In Save You Wish, la musica ha un ruolo fondamentale. Quale colonna sonora scegliereste per una rappresentazione teatrale sul tema dei giovani e per quale ragione? Vince due biglietti per la replica di domenica 18 novembre il commento più interessante.
Scadenza: 14/11/2012 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: massimo colombo
Commento: Scelgo come canzone " Che rumore fa la felicità " dei Negrita. Insieme, la vita lo sai bene, ti viene come viene, ma brucia nelle vene e viverla insieme è brivido è una cura, serenità e paura, coraggio ed avventura, da vivere insieme a....te Salvare i proprio desideri, viverli, cercare di andare avanti, vivere la vita succhiandone il midollo fino in fondo, la paura di non farcela e la gioia di arrivare al traguardo...tutto questo devono fare i giovani, avventurieri e coraggiosi, speranzosi di una vita migliore di quella che stiamo vivendo.
Presenti 9 commenti.
C'è di più (Alex Baroni)
Di Anna Flavia postato il 13/11/2012 21:07:16
Questa canzone incarna perfettamente, a mio parere, quello che dovrebbe essere l'atteggiamento dei giovani verso la vita. In un mondo dove "non c'è mai, mai una direzione" siamo noi a dover spiegare le vele delle nostre emozioni, pur in controvento, pur da soli, perchè c'è sempre una ragione per combattere. E la voce di Alex, così energica e ruggente specie in questo brano, dà la spinta per affrontare, metaforicamente, anche la notte, quella notte che "sa di sesso e di manette": ma nulla è impossibile all'uomo se voglia e volontà collaborano.
Non è l'inferno
Di Nicola postato il 13/11/2012 17:52:50
“Non è l’inferno” di Emma,canzone che ha trionfato all'ultimo Festival di Sanremo.Canta la crisi. Canta un problema sociale molto attuale.Parla attraverso il cuore di un uomo anziano nel momento sociale particolarmente critico che stiamo attraversando e che colpisce soprattutto i giovani.Non è però un nonno arrabbiato con il suo Paese, ma un uomo che dà fiducia ai giovani:il messaggio è positivo e credo che in una situazione come quella odierna non bisogna piangersi addosso,ma con grinta e determinazione andare avanti.E' questo di cui giovani hanno bisogno.
Fuori Controllo dei Negrita
Di Mitico postato il 13/11/2012 13:47:07
mai non abbandonarsi alla routine che ci porta a "sopravvivere" Perché se si crede nei propri sogni, qualcosa può cambiare Ma cosciente e affamato vivo Senza paura di niente adesso scrivo Innamorati dei sogni che nessuno te li porta via Il vento sta cambiando e il sole splende c\'è chi lotta e chi si arrende....
Di Andrea Nardinocchi, Un Posto Per Me
Di Francesca postato il 13/11/2012 13:39:43
A mio parere, attualmente, sono stata colpita da un testo di un 'new entry' della musica italiana, Andrea Nardinocchi, il quale ha scritto qualcosa di straordinario per noi giovani. "Un posto per me" è un brano che sottintende la mancanza sempre di un qualcosa, l'eterna insoddisfazione e la ricerca sempre di quel qualcosa che in modo pessimistico("anche se non c'è") sa già di non trovarla, illudendosi successivamente("per poter dire qui è il posto per me"). Credo che in questo momento sia, dunque, il brano più adatto per una rappresentazione teatrale sui giovani.
Save Your Wish
Di Mirko Giardini postato il 12/11/2012 17:03:24
Mi sono focalizzato sul concetto della mancanza. Il commemto è: “...............................................”.
Beatles!
Di Giada Ferrarin postato il 12/11/2012 16:22:14
Revolution, perchè noi giovani dobbiamo farci sentire!! visto che i piùù "vecchi" non lo fanno!!
I Wish You Were Here
Di Flavia postato il 09/11/2012 16:34:58
I Wish You Were Here dei Pink Floyd rivolta e dedicata al concetto di possibilità.
che rumore fa la felicità
Di massimo colombo postato il 09/11/2012 00:08:28
Scelgo come canzone " Che rumore fa la felicità " dei Negrita. Insieme, la vita lo sai bene, ti viene come viene, ma brucia nelle vene e viverla insieme è brivido è una cura, serenità e paura, coraggio ed avventura, da vivere insieme a....te Salvare i proprio desideri, viverli, cercare di andare avanti, vivere la vita succhiandone il midollo fino in fondo, la paura di non farcela e la gioia di arrivare al traguardo...tutto questo devono fare i giovani, avventurieri e coraggiosi, speranzosi di una vita migliore di quella che stiamo vivendo.
Cose che non capisco
Di Giuseppe postato il 08/11/2012 22:26:25
Sceglierei la canzone di Caparezza "Cose che non capisco" in quanto spesso i giovani non danno importanza a molte questioni fondamentali. Dovremmo farci più domande e non stare imbambolati a subire passivamente.

Informazioni su: Save Your Wish a Milano

+39 02 86454545
Spettacolo Musical, Prosa
Dal 09/11/12 al 18/11/12
Magenta
Corso Magenta, 24 - 20121 Milano
Euro 13
Da martedì a sabato: ore 21; domenica: ore 17; lunedì: riposo

Indirizzo Save Your Wish Milano

Indirizzo: Corso Magenta, 24 - 20121 Milano
Metro: Cadorna F.N. - MM1 - MM2