Spettacolo

La banalità del male

Per non dimenticare le tragiche ferite del passato, attravesol le parole di Hannah Arendt

Spettacolo
mercoledì 23 agosto 2006
+39 02 762151
Teatro di Verdura
ATTENZIONE: Evento scaduto

Il 23 agosto al Teatro di Verdura va in scena La banalità del male.

Hannah Arendt scopre che è la menzogna eletta a sistema di vita sociale e politica l'artefice principale delle tragedie naziste. La menzogna utilizzata come strategia essenziale attuata prima di tutto nei confronti di se stessi: la capacità di negarsi verità conosciute è il meccanismo criminale che porta il male ad apparire banale e agito inconsapevolmente.

Il male estremo, l'abominio criminale contro l'uomo è una realtà presente in ciascuno di noi, in agguato nella pigrizia mentale, nell'inattività sociale e politica, nel delegare le scelte di vita ad altri da noi, nell'usare la banalità e la mediocrità come alibi morali.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Informazioni su: La banalità del male a Milano

+39 02 762151
Spettacolo
mercoledì 23 agosto 2006
Centro
Via Senato, 14 - 20121 Milano
Libero
Ore 21.15

Indirizzo La banalità del male Milano

Indirizzo: Via Senato, 14 - 20121 Milano
Metro: San Babila - MM1
Bus: 1, 2, 20, 43, 61, 94