Spettacolo

Carnezzeria

Emma Dante presenta i riti, l'apparenza, la superficialità

Spettacolo
Dal 20/11/2004 al 28/11/2004
Crt Teatro dell'Arte
ATTENZIONE: Evento scaduto

Emma Dante… già il nome in sé, è d’impatto. Come d'impatto è la sua piece teatrale Carnezzeria (corrispettivo siciliano di Macelleria) che prende spunto dallo spettacolo "mPalermu", molto apprezzato in tutta la penisola.
L’eclettica regista con la sua compagnia Sud Costa Occidentale si muove in un teatro mediterraneo, carnale, sudato come il Sud, simbolo di una lacerata realtà piena di contraddizioni.

Gli interpreti: tre fratelli e una sorella gravida. Dapprima si respira un’atmosfera gioiosa, costernata di berretti e dialetti del Sud, a volte incomprensibili.
Nina mostra le foto d'epoca ai suoi fratelli e scherzosamente, ma non troppo, riaffiorano alla mente tempi lontani quando giocavano con i loro genitori e si intrecciavano tensioni a tratti persino incestuosi. Poco a poco l’atmosfera si arricchisce di drammatico ed emozionante pathos.

Molto affascinanti sono i ritmi incostanti delle voci, i fiati spezzati, le movenze isteriche ed esasperate dei bravissimi attori. Il loro sentire è avvertito con tutta la fisicità e la teatralità possibili.
Carnezzeria pone bene in evidenza i rapporti morbosi che talvolta, in una famiglia siculo-carnaia, sfiorano l'ossessione e raggiungono la violenza.
Un triste epilogo, direi, questo, come triste è la società che ha generato questi personaggi. 

Il tema parte dal microcosmo e investe universalmente il macrocosmo. Si, perchè anche al giorno d’oggi, si è vittime di abusi emozionali attraverso assurdi ingranaggi della macchina sociale. Ci viene tramandato un copione, bello e pronto, basato sui valori dei nostri genitori, insegnanti, preti, rabbini, politicanti e quant’altro, mirati alla repressione della nostra autenticità e individualità, proprio mentre sono sul punto di sbocciare.

Queste turbe nascoste nelle mura delle famiglie, ritengo siano tematiche forti che Emma Dante non esita ad affrontare senza nessun tipo di velatura. L’alternanza emozionale, il caos e il movimento rappresentati mettono maggiormente in risalto questa sua sfrontatezza contrapponendosi al gran valore che l’apparenza esercita nella nostra cultura.

di Roberta Ruggiero

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Informazioni su: Carnezzeria a Milano

Spettacolo
Dal 20/11/2004 al 28/11/2004
Centro
Via Emilio Alemagna, 6 - 20121 Milano
Intero Euro 15
Feriali Ore 20.45
Festivi Ore 16.00
Lunedì chiuso

Indirizzo Carnezzeria Milano

Indirizzo: Via Emilio Alemagna, 6 - 20121 Milano
Metro: Cadorna F.N. - MM1 - MM2
Bus: 1, 29, 61, 94