Serata

Cafénoir

Alla riscoperta del senso del buio

Serata
Dal 13/09/2007 al 30/09/2007
+39 02 76394478
Istituto dei Ciechi
ATTENZIONE: Evento scaduto

"E quindi uscimmo a riveder le stelle", scrive Dante nell'ultimo verso dell'Inferno. Ma forse, per ammirarle, le stelle basta solo immaginarle. Perché spesso i sensi vedono più di quello che vedono gli occhi. E' un po' questo il messaggio nascosto nella suggestiva mostra Dialogo nel Buio, da due anni proposta presso l'Istituto dei Ciechi di Milano. Un'occasione per trascorrere una serata speciale e comprendere come anche nelle tenebre si possa scorgere la luce della vita. Del resto, come recita lo slogan dell'iniziativa: "non occorre guardare per vedere lontano".

LA MAGIA DELL'OSCURITA' - Dialogo nel Buio è un viaggio inedito alla scoperta di una realtà diversa, "altra". Che supera il classico vedere per divenire percezione, sensazione e attenzione. A odori, suoni e rumori. A ciò che c'è ma non è visibile. Ed è allora che i sensi si acuiscono, l'occhio svanisce e il corpo diviene protagonista. Di un dialogo con l'ambiente, con la guida e con i propri compagni di avventura. Un'avventura straordinaria nell'oscurità. In gruppi di otto persone, il pubblico viene condotto, passo passo, attraverso una serie di stanze che riproducono ambienti diversi, facenti parte del quotidiano ma che invitano a riscoprire il quotidiano sotto un altro punto di "vista". Quello in cui sono i sensi a parlare. Ecco allora l'importanza della guida, novello Virgilio in grado di condurre il visitatore nel mondo dell'invisibile. Cadono le barriere. I ruoli si invertono. Il cieco vede e il vedente non vede. Ma i due finalmente comunicano. Un percorso toccante e coinvolgente, della durata di un'ora e quindici minuti, in cui tutto scompare ma riappare l'anima e il significato profondo delle cose. Come il profumo di caffè che accoglie all'ultimo step dell'itinerario, in un bar (il Cafénoir) avvolto dalle tenebre.

DIALOGHI SPECIALI - Ma Dialogo nel Buio non è solo mostra. E' molto di più. Si tratta infatti di un progetto poliedrico e flessibile, aperto a diversi tipi di sviluppo. Come a originali percorsi formativi ideati per le aziende e per quei professionisti che mirano a sperimentare, analizzare e riconsiderare le dinamiche psicologiche, emotive e sociali che si sviluppano all'interno di un gruppo e influenzano lo sviluppo stesso dell'organizzazione: il cambiamento, il lavoro di squadra, la leadership, la collaborazione, la comunicazione e il marketing. Senza trascurare la possibilità di trasformare lo spazio in un vero laboratorio incentrato su tatto, formazione linguistica, degustazione e capacità di ascolto, concentrazione e memoria.

NON SOLO CAFFE' - Se il Cafénoir è l'ultima tappa del percorso nell'oscurità, può anche essere l'unica. Nel senso che qui si può giungere anche solo per degustare un buon aperitivo, qualche stuzzichino o anche freschi cocktail preparati dai barman non vedenti (in questo caso la consumazione è di 10 euro). Oppure vi è la possibilità di passare una serata sotto le stelle comodamente seduti ai tavolini nel chiostro. Magari davanti a un buon gelato servito direttamente dal tradizionale carrettino, ascoltando musica dal vivo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Informazioni su: Cafénoir a Milano

+39 02 76394478
Serata
Dal 13/09/2007 al 30/09/2007
Centro
Via Vivaio, 7 - 20122 Milano
Euro 15,00 (compreso ingresso Cafénoir)
Dalle ore 19.00 alle ore 24.00

Indirizzo Cafénoir Milano

Indirizzo: Via Vivaio, 7 - 20122 Milano
Metro: Palestro - MM1
Bus: 9, 23, 54, 61, 94