Jim Jarmusch a Milano

L'autore cult in dieci titoli: da "Dead man" a "Solo gli amanti sopravvivono"

ATTENZIONE: Evento scaduto
Rassegna
Data
Dal 27/08/14 al 04/09/14
Location
Indirizzo
Telefono
+39 02 87242114
Zona
Porta Venezia
Orario
Programmazione variegata
Ingresso
Euro 7,00
Fascia di Prezzo
Accessibile
Tilda Swinton in "Solo gli amanti sopravvivono"
Bill Murray in "Broken flowers"
Roberto Benigni in "Daunbailò"
Forest Whitaker in "Ghost dog"
Johnny Depp in "Dead man"
Telefono
+39 02 87242114
Indirizzo: Viale Vittorio Veneto, 2 - 20124 Milano
La mitologia on the road, il rapporto fra l'uomo e il paesaggio americano sono parte della poetica di Jim Jarmusch, cineasta cult autore di memorabili pellicole. A lui Fondazione Cineteca Italiana rende omaggio con una rassegna di dieci titoli allo Spazio Oberdan. Americano di nascita, ma di origini miste (olandesi, ceche, tedesche, irlandesi), Jarmusch è cresciuto nella cultura underground newyorchese degli anni Settanta.

Il suo è un cinema della lentezza, fatto di sradicati personaggi, figure dubbiose che osservano con perplessità ironica e sofferta una realtà di cui cercano di rintracciare il senso. Testimonianza di questo universo sono capolavori come il recente Solo gli amanti sopravvivono o Broken Flowers. In rassegna anche i cult underground degli esordi (Permanent Vacation, Stranger Than Paradise, Daunbailò, Mystery Train) e opere quali Dead Man e Ghost Dog. Non potevano poi mancare Taxisti di notte e Coffee and Cigarettes.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati