Rassegna

Danae

Eventi extravaganti della nuova scena femminile

Rassegna
Dal 14/04/2005 al 15/05/2005
+39 Teatro Litta 02 86454546
Location Varie
ATTENZIONE: Evento scaduto

Danae, eventi extravaganti della nuova scena femminile, giunge alla VII edizione, a Milano dal 14 aprile al 15 maggio.

CALENDARIO 

SEZIONE TERROR AND MAGNIFICENCE 
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11 - ore 21

Con questo bel titolo rubato ad uno stupendo disco di Elvis Costello, si apre una sezione dedicata a tre interpretazioni di fiabe famose e di personaggi fiabeschi. Da Andersen ai Grimm, passando per la Biancaneve disneyana. Tre progetti accomunati da un forte impatto visivo e da un’immersione nella materia dell’incubo alla ricerca di risonanze con l’inconscio e con il presente.

- GIOVEDÌ 14 APRILE ore 21.00
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Lenz Rifrazioni – POLLICINO
Traduzione e drammaturgia: Francesco Pititto
Regia, scene, costumi: Maria Federica Maestri
Musica: Andrea Azzali e Adriano Engelbrecht
Con: Elisa Orlandini, Sandra Soncini, Alessandro Sciarroni, Barbara Voghera
Vincitore nel 1997 del Premio per la Ricerca Teatrale dell’Associazione Nazionale Critici, Lenz, proseguendo con assoluto rigore il proprio percorso estetico e poetico, esprime una progettualità artistica riconosciuta come una delle più originali e interessanti nel teatro di ricerca italiano. Assente da diversi anni dalla scena milanese, Lenz presenta Pollicino, quarta opera della tetralogia dedicata alle fiabe dei Grimm.

- SABATO 16 e DOMENICA 17 APRILE ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Teatro delle Moire – VIOLENTLY SNOW WHITE
Operetta dance x 3 Biancaneve
Coreo-regia: Attilio Nicoli Cristiani
Con: Alessandra De Santis, Lucia Mazzi, Attilio Nicoli Cristiani
Sound designer: Stefano Greco (morx)
Dopo alcune variazioni e linee di fuga del progetto su Biancaneve presentate con successo in vari contesti, ecco mettere in scena tre Biancaneve incarnate da corpi assolutamente differenti per peso, volume, genere e qualità, che intrecciano le loro azioni e i loro movimenti spersi e vuoti evidenziando i contrasti di un oggi contraddittorio, privo di certezze, in cui si è definitivamente persa ogni innocenza.

- MARTEDÍ 19 - MERCOLEDÍ 20 - GIOVEDÍ 21 APRILE ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Teatro Aperto – LA REGINA DELLE NEVI
una fiaba per adulti 
Di e con: Federica Fracassi e Nicola Russo
suono Jean Cristophe Potvin
luci e tecnica Beppe Sordi
Questa fiaba di ghiaccio è il punto di partenza per l’incontro tra Federica Fracassi e Nicola Russo, autori dello spettacolo, attori dai diversi percorsi. Il nuovo progetto del Teatro Aperto, coprodotto dal Festival Danae, è la storia di un viaggio, di un percorso di scoperta, dove il freddo, l’oblio, l’abbandono, l’umiliazione, l’incontro con l’ignoto, il sesso, il silenzio sono gli esercizi a cui Kay e Gerda, i due bambini protagonisti, vengono sottoposti.

SEZIONE THE BEAT
Battito. Del cuore. Del movimento. Nocciolo. Essenza. Ossessione. La danza al centro del festival riassume le pulsioni di Danae. Tre progetti, tre vocazioni: il sostegno di un’artista della nuova generazione, la proposta di uno dei coreografi più significativi della ricerca e il respiro internazionale con un progetto a cura di una giovane performer europea.

- SABATO 23 e DOMENICA 24 APRILE ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Cinzia De Lorenzi – DE RELIQUIS AQUAE
Di e con: Cinzia De Lorenzi
Scene: Luigi Maresca
Costumi: Lucia La Polla
Ancora un progetto che nasce in coproduzione con il festival Danae e il ritorno di un’artista milanese dalla poetica molto personale. In De reliquis aquae la De Lorenzi è una sorta di monaca medioevale. Con lei un pesce. Una visione osteopatica allucinata del corpo e della vita in cui il sacro si nasconde nella carne. La passione dell’anima infiamma il corpo ed invoca un’altra strada possibile traversando il tema del mare, della nascita, evocando animali acquatici in via d’estinzione.

- MARTEDÍ 26 e MERCOLEDÍ 27 APRILE ore 21
Teatro Litta – Corso Magenta 24
Compagnia Virgilio Sieni Danza – CADO
Regia, coreografia, scene: Virgilio Sieni
Con: Ramona Caia, Erika Faccini, Marina Giovannini, Mara Smaldone
Musiche: Francesco Giomi - Costumi: Manuela Menici
Artista tra i più significativi nel panorama della ricerca, Virgilio Sieni presenta, per la prima volta a Milano, la sua "baraccopoli per danzatori". Qui si cade continuamente e inaspettatamente in altro, piombando in un’articolata costruzione di scene tragicomiche. Si installa un alberello di natale, si gettano rifiuti sui corpi, lo spazio vomita di tutto ma sempre con ferrea coerenza e costruzione. Si creano baracche ma anche urbanistica: si cerca di abitare nel teatro smontando e costruendo con oggetti d’affezione, oggetti che creano volutamente un susseguirsi di nature morte.

- VENERDÍ 29 e SABATO 30 APRILE ore 21
Teatro Litta – Corso Magenta 24
Sara Wiktorowic – BOOMERANG – A walk through 3 stages of a woman
Concept, regia e interprete: Sara Wiktorowicz
Luci: Merel Weijer - Suono: Metha Groen
Con Sara Wiktorowicz, danzatrice statunitense, che lavora attualmente in Olanda, Danae presenta un’artista il cui lavoro aderisce perfettamente allo spirito del festival. Sara è perfomer e autrice di video danza e concepisce i suoi pezzi per luoghi non convenzionali.
Con Boomerang la Wiktorowicz che ha danzato tra gli altri per Jan Fabre, presenta una propria trilogia, tre assoli che verranno presentati in un’unica soluzione, in tre spazi differenti:
Jack, breve assolo, per danzatrice e bottiglia di Jack Daniels;
The Race, film e performance dal vivo, sogno in cui la voce della donna è in attesa di essere udita;
Idiot, cosa succederebbe se una donna diventasse presidente degli Stati Uniti? Un grido, un pianto per la distruzione della nuova generazione.

SEZIONE NO DANCE CODE
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Nessun codice riconoscibile della danza. Questo accomuna gli artisti e le artiste il cui lavoro reinventa la visione e il pensiero di un corpo che danza. Gli artisti che comporranno questa sezione che, a nostro avviso, rivelano una spiccata personalità, hanno altresì in comune il fatto di avere tutti alle spalle delle collaborazioni "eccellenti" nell’ambito della ricerca internazionale.

- MERCOLEDÍ 4 MAGGIO ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Compagnia Lega-mi - SEPARAZIONE
Liberamente ispirato alla "Trilogia della città di K" di Agota Kristof
Di: Luca Nava
Con: Francesca Burzacchini e Andrea Del Bianco
Separazione non vuole rappresentare la storia di una separazione, ma la separazione attraverso una storia e ciò che tale evento mette in atto. La prima produzione del gruppo Le-gami, fondato nel 2004 da Luca Nava, la cui ultima collaborazione lo ha visto prendere parte al progetto sulla Tragedia Endogonidia della Socìetas Raffaello Sanzio, mostra un’originalità di linguaggio, che forse è prova del fatto che i tempi erano maturi per cimentarsi su una propria creazione.
LE SUPPLICI  - IIH
Concept e coreografia: Fabrizio Favale
Con: Martina Danieli e Fabrizio Favale
Supervisione scena e luci: Carlo Bottos
IIH è un tempo. Il danzatore è semplicemente “lì”, dove non solo la coreografia è scomparsa, ma dove lui stesso è il luogo dell'azione. Egli porta solamente, stretti in entrambe le mani, degli oggetti simbolici. Si sfugge a qualsiasi significazione e in un solo colpo è l’erranza e il vortice. Fabrizio Favale con la compagnia Le Supplici da lui fondata nel 1998, ha avviato già  un percorso di ricerca dove l’ambito di indagine non è soltanto coreografico, ma dove tuttavia è attraverso il veicolo del corpo che le opere appaiono.
A seguire il dopo teatro
DEVOTION
Installazione/mostra + big party
M8 (Casa autogestita Via Morigi 8)

- GIOVEDÍ 5 MAGGIO ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Dorian Cream – MAMA NON MAMA
Di e con Doriana Crema
Direzione tecnica: Sandro Carnino
Interprete indimenticabile dell’opera Quore di Raffaella Giordano, Doriana Crema presenta a Danae la sua prima creazione Mama non mama. Tra dramma e ironia, una donna si racconta. La sua storia è uguale a tante altre, la sua storia è infinita, la sua storia è la ricerca, a volte disperata, dell’amore sopra ogni cosa.

Ambra Senatore – EDA
Di e con Ambra Senatore
Musica originale: Riccardo Senatore e Sebastiano Vitale
Con il sostegno di Junge Hunde - borsa per la giovane creazione europea
Danzatrice nelle ultime creazioni di Roberto Castello, Ambra Senatore presenta il suo primo assolo, Eda, uno specchio, un pretesto pieno di affetto e di interrogativi. Eda è una donna che vive situazioni al limite del surreale, tra solitudine, desideri, compressioni, esplosioni, tenerezze inquietudine e voglia di leggerezza.
A seguire
DEVOTION

- VENERDÌ 6 MAGGIO ore 21
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
Elena De Renzio – AH! AH! (solo provvisorio)
Di e con Elena De Renzio
Collaborazione artistica : Rama Grinberg
Disegno luci: Bruno Brinas
Con il sostegno di Junge Hunde 2003 - borsa per la giovane creazione europea
Una stanza in cui strane creature vanno a rappresentare la Storia e le sue risonanze. Uno spazio di gioco in cui si operano molteplici metamorfosi. In una poetica da «foire», Elena De Renzio, da anni residente a Parigi, tornata in Italia per l’ultima creazione di Raffaella Giordano, dà vita  a questo giro di giostra in una sorta di laboratorio d’allucinazioni. Ah ! Ah ! Si ride.
A seguire
DEVOTION
 
-MERCOLEDÍ 4, GIOVEDÍ 5 e VENERDÌ 6 MAGGIO a partire dalle ore 22.30
DEVOTION
Da un'idea di: Beppe Sordi,  Silvia Moro, Paola Ceretta, Monia Giannobile, Aldo Cassano, Antonio Spitaleri, Claudio Raimondo, Alice Rocchetta, Yamina Naili, Beppe Volpini.
Devotion è l’azione a cui aderiscono artisti che usando linguaggi diversi mettono a nudo le idolatrie dell’umano. Devotion è un progetto in cui attraverso l’ironia, il gioco e la provocazione, musica video e arte si fondono, destabilizzando le modalità usuali della messa in scena.
Nuovamente ospite di Danae, il gruppo indaga, per questo appuntamento, le infinite declinazioni del potere. Il pubblico è invitato ad un viaggio nei suoi molti luoghi e paradossi, supermercati, favelas e campi da golf.

WORKSHOP

VENERDÌ 13 MAGGIO ore 18-23, SABATO 14 e DOMENICA 15 MAGGIO ore 14-19
Teatro I – Via Gaudenzio Ferrari 11
SOSTANZASONORA – LAB
A cura di Michele Di Stefano (MK) – Elaborazione audio: Massimo Carozzi
Michele Di Stefano proviene da esperienze eterogenee, più legate alla musica che alla coreografia in senso tradizionale. Il suo percorso "autodidatta" approda al recente progetto sostanzasonora, lavoro di indagine tra suono e fisicità, in cui il performer rinvia continuamente il senso delle proprie azioni, configurando così un corpo ambivalente, che cerca una qualità musicale di riverbero, eco e vibrazione della materia.
Analogamente nei percorsi di laboratorio viene proposto un approccio timbrico alle dinamiche corporee, che esclude la trasmissione di un linguaggio formale a favore di uno spaesamento percettivo carico di risonanze.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Informazioni su: Danae a Milano

+39 Teatro Litta 02 86454546
Rassegna
Dal 14/04/2005 al 15/05/2005
Vari indirizzi - Milano

Indirizzo Danae Milano

Indirizzo: Vari indirizzi - Milano