Concerto

Ultra Charge Festival

Ultra Charge Festival

Concerto
martedì 1 luglio 2003
PalaSharp
ATTENZIONE: Evento scaduto

ExtremaExtrema - Gli Extrema sono sulla piazza ormai da 11 anni, conquistandosi un posto sul palco al fianco di band come Metallica e Slayer! Il successo arriva immediato col primo album “Tension At The Seams” (’93), e al secondo, “The Positive Pressure Of Injustice” (‘95), segue un tour lungo 2 anni. Nel 2001 è uscito “Better Mad… Than Dead”, seguito da un tour che li ha anche portati ad aprire la data milanese degli Slayer. Ma veniamo al presente! E il presente è “And The best has yet to Come”, il nuovo album, che contiene 3 tracce inedite e tutto ciò che non è compreso negli altri album: le collaborazioni, i remix e le cover. L’album sarà presentato in occasione del live all’Heineken Jammin’ Festival, il 13 giugno!

Sette Vite - Sono una ‘famiglia con attitudine rock’, formatasi nel ’93 e passata attraverso prove in cantina, concerti in località improbabili e concorsi per band emergenti. Nel ’95 l’incontro con Tommy Massara degli Extrema li porta ad una collaborazione realizzatasi nella produzione di “Settevite”, l’album di debutto, del ’97. Il secondo disco arriva nel 2000: si tratta di “Sottovuoto”, che guadagna l’attenzione ed il favore di pubblico e critica. Tour , concerti di spalla a HIM e Guano Apes… L’anno seguente inizia la lavorazione del terzo lavoro: “The Freak Show” (aprile 2003) che segna un ritorno al cantato in inglese ed una maggiore ‘violenza’ nel sound. Singolo traino: la cover “Ti sento”.

  H-Strychnine - L'idea H-Strychnine nasce nel ‘98. La band compone in brevissimo tempo un repertorio di canzoni che le permettono di affrontare il "Dose your hate tour 98", oltre sessanta concerti in tutta Italia. Luglio ’99: la band è sul tent-stage del Beach Bum Festival di Jesolo. Dopo l'estate cominciano a fioccare le recensioni per "Reach", mini cd registrato quella primavera. Quest’ondata di interesse nei loro confronti li porta successivamente  a suonare con band internazionali della portata di Earthtone 9, Godflesh, L7, Dj Bug, Burning Heads, Twice ecc...

  Magazzini della Comunicazione - Formatisi alla fine del ‘96, questi cinque ragazzi sono orientati verso uno stile crossover che amalgama hip hop, metal, grunge e funky. Concerti e concorsi sono stati il pane quotidiano per i successivi 2 anni, portandoli nel ‘99 al primo contratto ed al debutto discografico: "Codice 1701". Il 2000 è l’anno del primo tour italiano, che li porta a solcare palchi prestigiosi come quello del "Gods of Metal – Y2K", in scena con band come i Guano Apes. A novembre esce "Sotto la superficie", ristampato nel giugno 2002, e seguito da una quarantina di date in giro per l’Italia.

  Livello Zero - La band suona dal ‘96, anno in cui esce il loro primo demo e inizia la loro intensa attività live. Nel 1998 esce il loro mini cd d'esordio, “Cerca la tua ombra”. Nel 1999 la band sviluppa ulteriormente l’attività live suonando in tutta Italia e concludendo la stagione con più di 50 concerti all'attivo. Il 2000 inizia con la registrazione di un nuovo promo, accolto positivamente dalle riviste specializzate, mentre continuano a suonare ovunque, arrivando anche alla partecipazione al “Crash Tour”. L'ultimo lavoro della band è l’album “Ciò che è (stato)”, del 2002.

  Guilty Method - Nati nel ’93 come band crossover, attraversano vari cambi di line up che però portano ad un affinamento ed una personalizzazione del sound, soprattutto grazie all’ingresso nella formazione del violinista Roberto Broggi. Le tappe del loro percorso artistico li vedono suonare con band come Linea 77, Guerilla (Canada), Downset (USA) e Mudvayne (USA), e debuttare discograficamente nel 2000 con “Ink” (autoprodotto) che verrà seguito in questi giorni dalla pubblicazione del nuovo lavoro.

Ingresso
Euro 7

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Informazioni su: Ultra Charge Festival a Milano

Concerto
martedì 1 luglio 2003
San Siro
Via Sant'Elia, 33 - 20151 Milano

Indirizzo Ultra Charge Festival Milano

Indirizzo: Via Sant'Elia, 33 - 20151 Milano
Metro: Lampugnano - MM1