Concerto Ginger Baker a Milano

L'ex batterista dei Cream sul palco del Blue Note con Pee Wee Ellis

ATTENZIONE: Evento scaduto
Concerto
Jazz/Blues/Soul
Data
Dal 13/09/12 al 14/09/12
Location
Indirizzo
Telefono
+39 02 69016888
Zona
Isola
Orario
Ore 21 e ore 23.30
Ingresso
Euro 40
Fascia di Prezzo
Alto
Concerto
Jazz/Blues/Soul
Telefono
+39 02 69016888
Indirizzo: VIa Pietro Borsieri - 20159 Milano
Il 13 e il 14 settembre, al Blue Note, è atteso Peter Edward "Ginger" Baker. Il batterista inglese, che negli anni Sessanta ha fatto parte dei mitici Cream assieme a Eric Clapton e Jack Bruce, nel tempo ha militato in diverse band, collaborando anche con artisti quali Paul McCartney, Fela Ransome- Kuti, Bill Frisell e Gary Moore. L'artista presenta il progetto Ginger Baker’s Jazz Confusion, che mescola il jazz e il blues ai ritmi tribali algerini e nigeriani. Sul palco è accompagnato dal leggendario sassofonista Pee Wee Ellis.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: A causa della sua chioma rossa, fin da ragazzino il batterista Peter Edward Baker è stato ribattezzato "Ginger". Qual è il soprannome più strano che avete mai sentito e qual è la sua origine? Vince due biglietti per il concerto del 14 settembre (ore 21.00) il commento più originale.
Scadenza: 12/09/2012 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Achille
Commento: Ero a Copenhagen con tre miei amici, in interrail, e siamo entrati in una pizzeria che offriva un servizio "Eat-all-you-can" a un buon prezzo. Appena seduti è cominciata la gara a chi riusciva a mangiare più fette di pizza, di quelle al trancio, larghe e bollenti. Dopo quasi due ore abbiamo decretato il vincitore: 16 fette di vari tipi, seguito a ruota da un altro con 14 fette e un'insalata, un altro con 13 fette, e l'ultimo fermo a 8. Un po' per sfotterlo, abbiamo cominciato a chiamarlo Mister OttoFette, o più semplicemente Otto. Peccato che non gli piaccia, quel soprannome!
Presenti 13 commenti.
"Luigi nerone, pirata pacioccone e ..
Di paola postato il 12/09/2012 15:56:16
"Luigi nerone, pirata pacioccone e bambino delinquente".....questo è il soprannome che ns. zio diede a mio marito quando era fanciullo. Che fosse un bimbo vivace ?
dialetto pugliese ?
Di paola postato il 12/09/2012 15:13:40
Ho sentito nominare una persona "la trapulaza". Credo che in dialetto pugliese sia una persona intrallazzata, con le mani in pasta in più cose ....
.....sopprannome
Di flavio bergomi postato il 11/09/2012 18:00:48
una mia amica tra l'altro molto carina e femminile la chiamiamo " pisello" perchè alle elementari arrivò con un vestito verde incredibile....lei non ha mai fatto una piega è una grande anzi secondo me se la tira anche un po' quando la chiamiamo così.
soprannome più strano?
Di Rosetta postato il 11/09/2012 11:00:51
Il sopranno più simpatico che mi ricordi è quello dato a mio zio, fervente cattolico che teneva una trasmissione televisiva dedicata alla religione chiamata "Agape"(banchetto d'amore). Da qui il nomignolo "Agape Christie" che richiama alla mente la famosa scrittrice di gialli! Un nome e cognome fatti apposta per lui!! hihhihih! :D
crenna
Di sogno postato il 10/09/2012 22:45:33
Dicesi "crenna" quando con i pantaloni a vita bassa si vede la piega del sedere. L ' origine del nome ?? Crenna è un quartiere di Gallarate ....
Belloni
Di Alessio postato il 10/09/2012 20:58:28
Il piu' famoso e' pero' Pasquale "Toccafondi". No, no, non era un uomo disperato con tante disgrazie, era un pendolare della 90-91.
Blocco
Di Alessio postato il 10/09/2012 20:30:58
lo chiamavano cosi' perche' un malvivente era stato ucciso al...posto suo.
il nome del padre
Di Alessandra postato il 10/09/2012 18:57:53
non è tra un soprannome il più strano dei modi in cui ho sentito chiamare qualcuno, ma un nome di battesimo. i miei nonni, indecisi se chiamare mio padre Emiro, in onore del nonno materno, o Angelo, in onore del nonno paterno, hanno optato per un favoloso Emirangelo! di sicuro unico!
prezzemolo
Di luis postato il 10/09/2012 14:49:40
Prezzemolo , che si ficca dappertutto...è questo il soprannome che diedero a Phill Collins , virtuoso e mitico batterista dello storico gruppo dei Genesis . Al culmine della sua carriera come batterista con la band britannica, Phill Collins che era diventato anche un abile politrumentista, suonava ormai in dischi e concerti con mezzo mondo. Addirittura riusci ad essere contemporaneamente , alla stessa ora , su due palchi ...a migliaia di km di distanza l'uno dal altro..., a Londra e negli States , per l' evento mondiale LiveAid negli anni '80. Ovviamento ciò fu possibile a causa del fuso orario . Tutto ciò insomma contribuì al soprannome , prezzemolo, non simpaticamente appiopatogli dai suoi detrattori...
coincidenza...
Di paola postato il 10/09/2012 14:37:23
un amico di mio papà, reduce della seconda guerra mondiale, perse entrambe le mani per colpa di una granata difettosa che le eplose nelle mani. Il suo nome era Manuele e in dialetto lo chiamavano... Mano!
Facciapace
Di Giovanna postato il 10/09/2012 13:25:02
Sabato sera, ora di cena, una manciata di amici con una gran voglia di giapponese. Uno di loro chiama per la prenotazione, risponde il timido giapponese : "listolante Ni Hao YO, buonasela" "Buona sera, vorrei prenotare per 4 per le 21" "A che nome?" "MMmmm faccia Pace!" In serata, i ragazzi arrivano al giappo, entrano e la prenotazione non si trova. Dopo un diverbio Italo-giappo, si scopre che il giapponesino aveva capito Facciapace!!
OttoFette
Di Achille postato il 10/09/2012 11:17:10
Ero a Copenhagen con tre miei amici, in interrail, e siamo entrati in una pizzeria che offriva un servizio "Eat-all-you-can" a un buon prezzo. Appena seduti è cominciata la gara a chi riusciva a mangiare più fette di pizza, di quelle al trancio, larghe e bollenti. Dopo quasi due ore abbiamo decretato il vincitore: 16 fette di vari tipi, seguito a ruota da un altro con 14 fette e un'insalata, un altro con 13 fette, e l'ultimo fermo a 8. Un po' per sfotterlo, abbiamo cominciato a chiamarlo Mister OttoFette, o più semplicemente Otto. Peccato che non gli piaccia, quel soprannome!
Campy
Di stella postato il 08/09/2012 10:59:19
"Campy" che sta per "campana". L'origine è questa: quando facevamo le recite di Natale con i cori la sua voce incredibile spiccava tra tutte: stonata come una campana!