Renato Bosco porta Saporè a Milano e pensa a una pizza ‘meneghina’

Il pizzaiolo veronese ha aperto Saporè all’interno del Mercato del Duomo. Non solo pizze: il locale apre dalla colazione fino a tarda sera

Il Bosco è in città: dopo annunci poi smentiti e sussurri che si sono inseguiti in questi anni, fino poi a far perdere le loro tracce, Saporè ora è finalmente sbarcato a Milano. E così, all’ombra del Duomo si aggiunge un nuovo illustre nome all’attuale parterre de roi di ristoratori. Renato Bosco, tra i più affermati pizzaioli italiani, porta il suo format di pizzeria al secondo piano del Mercato del Duomo, il flagship store di proprietà del Gruppo Autogrill. Una partnership tra il pizzaiolo e il gruppo ristorativo che, di fatto, è già in essere dal 2014, vale a dire da quando Bosco è stato reclutato per proporre e rilanciare una nuova linea di pizze per Spizzico (insegna che appunto appartiene ad Autogrill).

Con l’esordio a Milano, dunque, si aprono le porte di un locale che ha una superficie di 80 metri quadri, 100 posti a sedere, e un menu che ricalca quello dell’altro punto vendita Saporè, inaugurato nel 2009 a San Martino Buon Albergo (Vr). A Milano si pranza e si cena, ma si fa anche colazione con brioches, biscotti e lievitati vari e farciti.


A Milano il best of delle pizze di Bosco, con in futuro possibili nuove ricette in ‘salsa milanese’ e internazionale

Il menu della pizzeria è un invito all’assaggio. Le ricette sono sempre frutto di un’attenta selezione delle farine e delle materie prime per la farcitura. Non mancano all’appello i grandi classici firmati dal pizzaiolo scaligero: dal Crunch e Doppio Crunch (il top della croccantezza) alla Mozzarella di Pane cotta a vapore, senza escludere la Pizza Tonda Classica con cornicione voluminoso e realizzata con pasta madre viva e farine meno realizzate.

A queste, in futuro, si potrebbero aggiungere alcune soluzioni che il patron di Saporè sta studiando per ringraziare Milano dell’ospitalità, come ha confidato a Milanodabere.it: ‘’Parto da una premessa – ha detto Renato Bosco –, ovvero che il cliente medio milanese è esigente, nel senso che pretende una qualità elevata perché abituato molto bene. Non si può deludere le sue aspettative. Questo per dire che la pizza che dedicherò alla città devo studiarla attentamente e nei minimi dettagli. Le prime basi mi hanno portato a pensare a una ricetta sicuramente internazionale, come è oggi Milano, con contaminazioni da tutto il mondo. A tale proposito, valuto l’impiego di spezie etniche. Un secondo percorso, invece, si orienta verso una preparazione davvero meneghina e, in questo caso, potrei fare ricorso a ingredienti di tale tradizione come l’ossobuco, lo zafferano e così via’’.

Saporè replicherà la sua presenza sul territorio a inizio dicembre aprendo presso l’outlet novarese di Vicolungo. A seguire, verso metà gennaio, il format atterrerà all’aeroporto di Malpensa.

 

Nuovi ristoranti a Milano? Scopri qui quelli recentemente inaugurati

Informazioni
+39 028633 1960
Visita il sito web
Duomo
Piazza del Duomo (ang. Corso Vittorio Emanuele II) - Milano
Economico
Dal lunedì alla domenica dalle 9.00 alle 23.00