Museo del Novecento

Museo del Novecento, Palazzo dell’Arengario

Il Museo del Novecento, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo, ospita una collezione dedicata al Secolo breve

Progettato da Italo Rota e da Fabio Fornasari, il Museo del Novecento ha sede nel Palazzo dell’Arengario. Il Museo ospita una collezione di oltre quattromila opere di arte italiana del XX secolo. Il museo è stato aperto al pubblico il 6 dicembre 2010 e nasce con l’intento di diffondere la conoscenza dell’arte del Novecento. Si vuole consentire una migliore e più ampia visione delle collezioni che Milano ha ereditato nel tempo. Accanto all’attività espositiva, il museo è impegnato nell’opera di conservazione, studio e promozione del patrimonio culturale e artistico italiano del XX secolo. L’obiettivo è quello di coinvolgere un pubblico ampio e trasversale.

L’architettura del museo 

Griffini Magistretti, Muzio e Portaluppi progettarono l’edificio storico. Il Gruppo Rota, invece, si è occupato della ristrutturazione del museo per accogliere le collezioni di arte italiana del Novecento. Il progetto ha permesso di ottimizzare l’utilizzo degli spazi e di restituire l’edificio alla città e di trasformarlo in uno dei luoghi privilegiati della cultura a Milano. La grande rampa a spirale all’interno è forse la struttura architettonica più significativa del museo: un elemento funzionale che collega diversi piani della torre, dal livello della metropolitana alla suggestiva terrazza sul Duomo.


Museo del Novecento, Paesaggi, Lucio Fontana.
Museo del Novecento

La collezione permanente

Ci sono in mostra oltre 4000 opere, tutte appartenenti alle Civiche Raccolte Artistiche del Comune di Milano. Il percorso è costellato di tele, dipinti e statue, disposte in ordine cronologico dal Divisionismo al Futurismo, dallo Spazialismo all’Arte Povera. Sono esposti artisti come Carrà, Soffici, De Chirico, Sironi, Morandi, Fontana, Manzoni, Kounellis. Le opere provengono da donazioni e da collezioni civiche e private. Tra i capolavori esposti il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, cui è dedicata una sala lungo la rampa elicoidale. Ancora, l’omaggio alle Avanguardie Internazionali, con dipinti d’inizio secolo di Pablo Picasso, Georges Braque, Paul Klee, Vasilij Kandinskij e Amedeo Modigliani. Opere come Ragazza che Corre sul Balcone di Giacomo Balla, Natura morta con manichino di Giorgio Morandi e Forme uniche della continuità nello spazio di Umberto Boccioni.

L’ultimo piano dedicato alle opere di Fontana

A Lucio Fontana è dedicato l’ultimo piano del Museo del Novecento. Sala Fontana è stata progettata come un’opera ambientale immersiva per accogliere il grande soffitto del 1956, dove si trova il Neon di proprietà della Fondazione Fontana. Circondati dalla grande opera di Fontana, si può osservare il Duomo dalle ampie vetrate: davvero suggestivo.

Informazioni
+39 02 88444061
Visita il sito web
Centro
Piazza del Duomo, 6 - Milano
Economico
Lunedì dalle 14.30 alle 19.30, Martedì, Mercoledì, Venerdì e Domenica dalle 9.30 alle 19.30; Giovedì e Sabato dalle 19.30 alle 22.30.
Email
Mappa