Foyer, il ristorante della Scala alza il sipario anche a cena

Il ristorante del Foyer si appresta ad accogliere i commensali anche a cena, con la cucina che chiuderà alle 2 del mattino

Il Foyer, il nuovo concept dello storico Marchesino, entra ufficialmente a regime. Dopo avere svelato l’area bar e caffetteria lo scorso aprile durante i giorni del Fuori Salone (leggi qua il nostro speciale sul Fuori Salone), ora si appresta a inaugurare il ristorante anche di sera. L’area ristorativa da circa un mese è già operativa, ma solo per il pranzo. Adesso alza totalmente il sipario e introduce la cena, con un servizio al tavolo garantito fino alle 2 del mattino. Un orario insolito per un ristorante, ma considerando il contest in cui la location si trova, appare logico. Gli spettatori del teatro milanese, infatti, possono godersi lo spettacolo fino alla fine e poi decidere di spostarsi nella sala ristorante per gustare le ricette dello chef.

La brigata in cucina è guidata da AnatoliJ Franzese che ama variare tra tradizione e innovazione

La cucina del Foyer – Ristorante Teatro alla Scala conta su una brigata capeggiata dall’executive chef Anatolij Franzese, approdato nel mondo Marchesi nel 2016. La sua arte culinaria ondeggia tra rispettosa tradizione e coraggiosa innovazione. Lo chef per il ristorante della Scala ha realizzato un menu denso di richiami all’arte culinaria di marchesiana memoria, con alcuni piatti del maestro proposti così come erano stati pensati in origine e altri, invece, rivisitati con un tocco di modernità ed estro personale. Ogni ricetta verte su una selezione di materie prime di qualità e rispetta i sapori di stagione.


Franzese non lascia nulla al caso. Gli antipasti sono delle entrèe sfiziose e saporite, dalla caprese di bufala di Cardito fino al piatto che intreccia in un’unica soluzione tartare di tonno, avocado e uova di lompo. Tra i primi, ovviamente primeggia la ricetta di riso, zafferano e oro, tra le più note invenzioni di Gualtiero Marchesi, mentre i secondi sono un invito a scoprire fusioni del gusto come la rana pescatrice che sposa vongole e friarielli o ancora la tartare di Fassona piemontese addolcita con patata ratta croccante, burro e foglioline di menta.

In pasticceria si respirano ‘friandises’ parigine, al bar i cocktail sono un omaggio alla lirica

Il Foyer come dicevamo si compone di più spazi oltre a quello rappresentato dal ristorante. L’attigua pasticceria è capitanata, a sua volta, dal pastry chef italoargentino Matias Ortiz. E lui l’artefice di una proposta prevalentemente centrata su dolci in formato mignon, a cui si affianca un’ampia selezione di viennoiserie a base burro e ovviamente di parigina tradizione.

L’angolo pasticceria è gestito dal party chef Matias Ortiz che propone una selezione di dolci mignon e una scelta di viennoiserie francesi

Al bancone è possibile ordinare, per esempio, Aida. Si tratta di un drink aromatico che include una lunga lista di ingredienti: vodka infusa nel , a cui si aggiunge liquore allo zenzero, shrub di lampone, succo di melograno, bitter, soda ai frutti rossi, vino rosso a completare la ricetta. In lista presente anche un omaggio a Gioachino Rossini e il suo Guglielmo Tell che il mixologist del Foyer prepara con sherry infuso al finocchietto selvatico, succo di lime, liquore alla mela, chartreuse verde, bitter al sedano e Champagne come prestigioso tocco finale.

Foyer Bar
Angolo mixology: la zona bar è capitanata da Matteo de Palma che ha creato una cocktail list dedicata ai personaggi e opere della musica classica

Il layout del Foyer ricorda un tipico salotto meneghino con un tocco di teatralità che rende l’atmosfera accogliente e rilassata

Il look del ristorante è firmato dall’architetto Michael Vincent Uy. Sotto la sua direzione il locale ha subìto accorgimenti con l’intenzione di creare un ambiente che ricorda un tipico salotto milanese con un tocco cromatico di teatralità. Risalta dunque la presenza di divani e poltrone in velluto rosso, tavoli in vetro e marmo. Il Foyer è ideale per chi vuole concedersi un aperitivo prima che lo spettacolo cominci. Ma anche come luogo per trascorrere una pausa tra un atto e l’altro.

Informazioni
+39 02 72094338
Visita il sito web
Duomo
Piazza della Scala angolo Via Filodrammatici, 2 - Milano
Elevato
Da lunedì alla domenica dalle 8:00 alle 2:00
Email