Il Miccone

Apre Il Miccone: il panino pavese all’esame di milanese

Inaugurato Il Miccone: panini d’autore a base di pane miccone tipico del pavese e farciti da ingredienti della stessa zona. Idem vini e birra

Da Pavia a Milano: sbarca a due passi dal Duomo Il Miccone. Si tratta di un format ristorativo che apre i battenti in Via del Torchio 1 (angolo Via Torino) e che punta a conquistare la clientela milanese con un’offerta di panini rustici e farciti. Il pane usato è il miccone, una tipicità del Pavese che ha nel piccolo comune di Stradella il suo originario epicentro. L’insegna conta già un punto vendita a Pavia inaugurato nel 2014. A capitanare il tutto: l’imprenditore trentenne Giuseppe Dabbene.

Il successo del progetto ruota dunque intorno a questa tipologia di pane. Il miccone è frutto di un impasto duro ottenuto amalgamando acqua in quantità inferiore al 50%, farina di grano tenero, lievito madre e sale. La preparazione totale dura oltre 48 ore e prevede due lievitazioni intervallate da molteplici reimpasti e da una fase di modellatura manuale. Una volta sfornato, si suggerisce di farlo riposare altre 48 ore prima del consumo. Il risultato finale è un pane avvolto da una crosta tenera che racchiude un contenuto di mollica soffice ed elastico.

Il Miccone ha un menu con nove panini farciti a base di ingredienti tipici del Pavese, in alcuni casi amalgamati con ingredienti di altre tradizioni gastronomiche. Italiane e straniere

Tagliato a fette, ecco i sandwich farciti de Il Miccone. Nove sono le ricette proposte in questa prima fase. La base per realizzarle attinge al ricco paniere gastronomico della zona. Nomi noti per chi è di quelle parti. Si segnala dunque il salame di Varzi, la zucca bertagnina di Dorno o ancora le cipolle di Breme. Ma non solo. Altre ricette si addentrano nel concetto di contaminazione fra diverse tradizioni culinarie, come il panino Buo Bonito (creato ad hoc per il punto vendita milanese) che insaporisce l’hamburger con il guacamole fatto in caso (pomodorini, avocado e lime), taleggio e mostarda di Voghera. Tocco esotico poi con il London Calling che sposa l’avocado con la coppa Bonarda, il taleggio e foglie di spinaci. Tra i fiori all’occhiello del posto si segnala anche il Bue Maialo con hamburger insaporito da cipolle caramellate, raspatura, pancetta croccante, pomodoro a fette e insalata a completare l’opera. A partire da settembre sono attese altre novità.

Il Miccone. Bue Maialo
Uno dei panini fiore all’occhiello de Il MIccone: il Bue Maiale con hamburger, cipolle caramellate, raspatura, pancetta croccante, pomodoro a fette e insalata

Dopo Milano, l’insegna punta a un’ulteriore espansione. Con l’estero in cima ai suoi pensieri

Il locale ha anche un angolo caffetteria per la colazione del mattino. In questo spazio, uno dei dolci di punta è la ‘Torta di Miccone 1978‘ preparata con i resti di pane (per combattere gli sprechi), latte e gocce di cioccolato.

Rimanendo allineato alla sua terra di origine, la proposta enologica  affonda le radici nei terroir dell’Oltrepò pavese, mentre sul fronte birra l’offerta è firmata dal birrificio artigianale Stüvenagh (ovviamente pavese) che presenta tre diverse referenze: ChiaraRossaSegale.

Oltre a proporre un’offerta di panini più ampia, Debbene ha anche reso noto di volere espandere Il Miccone. La sua strategia prevede di allargare l’insegna in altre città italiane, ma l’obiettivo è dare al progetto un supplementare respiro internazionale. In quest’ottica, un pre-test è stato effettuato lo scorso anno quando un food truck con panini a base di miccone è stato fatto circolare per le vie di Londra. Il riscontro positivo ha spinto Debbene a ritenere la capitale albionica un primo approdo possibile al di fuori dei confini nazionali.

A MILANO È PANINI MANIA. ECCO ALTRI INDIRIZZI:

Informazioni
+39 0233297833
Centro
Via del Torchio, 1 - Milano
Economico
Lunedì-Domenica alle 8:00 alle 24:00
Email
Mappa