matrimonio country chic, drink e cocktail

Matrimonio country chic: le 5 regole per un drink perfetto

Dall’open bar ai “materiali rubati alla fattoria”, dal mood “Alice in Wonderland” all’immancabile gin: le 5 regole per il drink del matrimonio country chic

Semplice, country, di tendenza: il matrimonio country chic si conferma uno dei preferiti da chi vuole giurarsi amore eterno in una giornata studiata in ogni minimo particolare. In perfetto equilibrio tra il rustico e l’elegante, in un matrimonio di questo genere non può mancare la componente ‘campestre’, magari in campagna, tra i colori della terra e della natura, senza rinunciare, però, allo stile e all’eleganza. Il tutto, rigorosamente, country chic. Non solo negli abiti, nelle decorazioni, nella torta nuziale, nella scelta delle bomboniere o nella location. Se si tratta di una promessa di matrimonio allora bisogna brindare alla felicità degli sposi. Come? Con un drink. Country chic, naturalmente.

Ecco allora le cinque regole da seguire per una drink list perfetta per un matrimonio in questo stile. 

L’open bar per drink e cocktail

L’open bar è una proposta sempre molto gradita da tutti gli invitati al banchetto di nozze. Che si tratti di un antico casale in campagna, di un cortile, di una masseria, di un fienile ristrutturato o di un uliveto ricoperto di luci e fiori profumati, per il matrimonio country chic l’open bar – magari all’aperto – non può di certo mancare. Per fare colpo sugli ospiti può essere utilizzato come welcome bar all’inizio del ricevimento e punto di ritrovo per un after dinner

Drink list ad hoc

L’elenco dei drink e dei cocktail, in un matrimonio country chic, deve essere studiata ad hoc. Qualche consiglio? Un mix di alcolici e di analcolici arricchiti da spezie e sapori del territorio, dallo zenzero al miele, dal rosmarino al timo, dalla lavanda alla curcuma o al peperoncino. Frutta, erbe o spezie che richiamino la natura: ecco cosa non può mancare in una drink link di questo tipo. 

L’immancabile gin

Ingrediente fondamentale, il gin non può di certo mancare, anzi, deve essere il grande protagonista. Il gin è ottenuto dalla distillazione di botaniche come l’immancabile ginepro che lo rende lo spirit bucolico per eccellenza. Che country chic sarebbe, altrimenti?

Guarnizioni particolari

Anche gli addobbi e le decorazioni sono importanti se si tratta di un drink. Soprattutto se si tratta di un matrimonio in stile country. Fermatevi un momento e pensate al magico mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie: tutti quei fiocchetti che circondano quei deliziosi barattoli, spaghi ed etichette con l’evocativa scritta Drink me e così via. Questo è il mood necessario, evocativo, quasi fiabesco. E poi nastrini che ricordino gli sposi, barattoli o mini vasetti da riempire a mo’ di bicchiere, rametti di rosmarino per decorare. Si sente già il profumo.

Materiale rubato alla fattoria

L’open bar deve essere ricco di cassette di legno, vasetti con le erbe aromatiche, barili, tronchi di legno, paglia, juta. Un tripudio di tessuti grezzi, targhette di legno, materiale rubato alla fattoria e trasformato in decorazioni per il giorno della festa, un po’ Vissero felici e contenti e un po’ Casa nella prateria.