Milano dedica una targa al grande Enzo Tortora

La targa in memoria di Enzo Tortora, in via dei Piatti 8, dove ebbe la sua residenza milanese, sarà scoperta la prossima . La cerimonia martedì 30 marzo

L’Amministrazione comunale su proposta di Francesca Scopelliti, compagna di Enzo Tortora, presentatore e politico italiano, posticipa la data pensata inizialmente per l’occasione. Si pensava al 30 novembre, anniversario della sua nascita avvenuta a Genova nel 1928. Si decide ora di scoprire la targa che Milano dedica a Tortora il prossimo 30 marzo.

Una scelta compiuta per permettere lo svolgimento della cerimonia e soprattutto di un momento di ricordo atteso da tante persone. Non solo dagli affetti più cari, dagli amici e dai compagni di partito. Anche da tanta gente comune che negli anni lo ha seguito, prima come volto gentile della televisione e poi nella sua lunga e dolorosa vicenda giudiziaria che tutti conosciamo.

Da qui la decisione e la scelta della nuova data. Si svolgerà il 30 marzo, martedì che precede la Pasqua. Ricordiamo che Enzo Tortora tornò a Milano, nell’abitazione di via dei Piatti 8, per scontare gli arresti domiciliari dopo aver trascorso quasi un anno in carcere. Visse in quella casa fino al giorno della morte, avvenuta il 18 maggio 1988, un anno dopo l’assoluzione con formula piena in Corte d’appello. Una storia a tutti nota e che ha segnato per lungo tempo le pagine della cronaca e del costume del nostro Paese.

In via dei Piatti l’amato conduttore, divenuto paladino dei diritti civili, iniziò la sua battaglia giudiziaria e politica nelle file del Partito Radicale. La decisione di ricordare Enzo Tortora è stata formalizzata a fine agosto dalla Giunta comunale che ha deliberato la realizzazione della targa recependo così la mozione approvata dal Consiglio comunale nella seduta del 30 settembre 2019. La nostra città omaggia così un grande personaggio mai dimenticato dal suo adorato pubblico e di cui ancora oggi si sente tanto parlare.