biglietti StubHub

Single’s Day? Tutti al concerto. Il sondaggio sui cuori solitari

StubHub celebra il Single’s Day con un sondaggio sui cuori solitari. La piattaforma propone biglietti per i concerti, per festeggiare una vita da non fidanzati

Single è bello. Almeno secondo il sondaggio, in occasione del Single’s Day, di StubHub. Si tratta di uno dei più grandi siti di compravendita di biglietti, che permette di comprare e vendere ticket per migliaia di eventi, concerti e non solo, in ogni momento e in ogni parte del mondo, attraverso le principali piattaforme. Un regalo perfetto per celebrare la festa dei single dell’11 novembre.

La piattaforma StubHub rende pubblico un sondaggio secondo il quale il 60% dei nostri connazionali single ha dichiarato di essere felice del proprio status. E di non avere alcuna intenzione di modificarlo. Le ragioni? Le più diverse. “Faccio quello che voglio“, per il 65%. Oppure il sentirsi più liberi (41%), ma anche una maggiore propensione a conoscere gente nuova (38%).


StubHub ha lanciato un sondaggio tra i single italiani e ci rivela una categoria determinata a godere dei vantaggi della propria condizione. E contenta di essere single per andare a vivere – da soli – una situazione divertente. Magari di cantare a squarciagola tutte le canzoni dell’artista del cuore senza curarsi del giudizio altrui (come risponde al sondaggio il 25% dei cuori solitari). 

I single? Amano andare ai concerti da soli

Un concerto da single, ok, ma quale? Ecco le preferenze secondo StubHub. Il più votato è quello di J-Ax (30%). E non a caso, l’ex Articolo 31, proprio in occasione del Single’s Day dell’11 novembre è in concerto a Milano, al Fabrique. Seguono i Thegiornalisti (24%, anche loro in concerto, al Mediolanum Forum, qui per maggiori informazioni) e da Ghali (20%, esponente del Trap Made in Italy).

Scopri QUI tutti i concerti a Milano!

In occasione del Single’s Day, la piattaforma ci rivela altre percentuali interessanti. La maggior parte dei single, cosa curiosa, impazzisce per un concerto rock. Tra i vari generi musicali, infatti, il 53% di loro è conquistato dal fascino di chitarre distorte e headbanging. E dalla prospettiva di stringere rapporti con chi condivide la stessa passione.

I single attratti dalla notizia, che stanno leggendo e che non sono mai stati a un concerto sappiano di non essere soli. Tra questi, il 54% è propenso a provarci pur di vedere dal vivo i propri artisti preferiti. Altri scelgono di andare da soli perché nessuno è disposto ad accompagnarli. Resta una piccola percentuale di coraggiosi. Il 14% infatti si dichiara pronto a buttarsi nella mischia con il solo scopo di uscire dalla propria comfort zone.

Due, dunque, le cose da tenere a mente. Punto primo: il Single’s Day, 11 novembre, è in arrivo. Nessuno si disperi. Si può sempre andare a sentire un bel concerto. Punto secondo: single è bello.

Scopri anche:
Thegiornalisti in concerto a Milano
Ghali &co, viaggio nella musica Trap italiana
J-Ax in concerto a Milano