L’architettura di Bolzano

Qualità della vita 2018: nella classifica delle città italiane in cui si vive meglio vince Bolzano

Nella classifica Qualità della vita 2018 Bolzano si riconferma la città italiana in cui si vive meglio. Milano sale, crolla Roma. Sul podio il Nordest e i piccoli centri

C’è chi sale, c’è chi scende. L’unica certezza è Bolzano, che si riconferma la città italiana in cui si vive meglio. Almeno secondo l’indagine dell’Università La Sapienza fatta per Italia Oggi, sulla qualità della vita di città e province del Belpaese. Seguono poi Trento e Belluno. E in generale, sul podio salgono il Nordest e i piccoli centri.

Milano sale, crolla la capitale

Vince ancora Bolzano, va bene, ma Milano sale, anche se di poco, passando dal 57esimo al 55esimo posto. Crolla Roma, vittima del degrado tra traffico e rifiuti scende dal 67esimo all’85esimo posto. Sono 18 posizioni in meno in un anno. Male anche Firenze, Bari e Venezia.  


Aumenta rispetto agli anni scorsi il divario tra le province del Nord è quelle del Sud. Le città meridionali nella prima metà della classifica sono soltanto Teramo e Matera. In fondo si posizionano inoltre Catania, Napoli, Siracusa e Palermo. Vibo Valentia è la provincia dove si vive peggio. 

9 parametri, 84 indicatori

Affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale. E poi popolazione, servizi finanziari e scolastici, sistema salute, tempo libero e tenore di vita. Questi i nove parametri di riferimento, 84 gli indicatori presi in considerazione. Dalla quarta alla decima posizione si trovano tutte le città che hanno recuperato rispetto all’anno scorso. Fa eccezione Treviso, che è passata dalla sesta alla nona posizione.

E risulta essere anche la provincia più sicura d’Italia. Trento, Bolzano e Bologna le migliori in termini di affari e lavoro. Parma, Siena, Trento e Piacenza le province con la migliore offerta finanziaria e scolastica. E ancora, Isernia, Pisa, Ancona, Siena e Milano quelle con il più efficiente sistema sanitario.

In generale, la qualità della vita migliore si registra nei piccoli centri: la città ideale ha mediamente 100 mila abitanti.
Dal 2017 al 2018 sono aumentate le province italiane in cui la qualità della vita è classificata come buona o accettabile. Sono 59 nel 2018 rispetto alle 56 del 2017. Si tratta del migliore dato registrato negli ultimi cinque anni. 

Scopri anche:
Milano è la città più smart d’Italia: la classifica
Milano tra le città più verdi d’Italia. La classifica
Record Palazzo Reale, tra i 100 musei più visti al mondo