Piazze aperte, inaugurata la nuova piazza di NoLo

: inaugurata la nuova piazza di e al via il progetto che coinvolge Dergano e Angilberto II, che diventano più verdi con tanti nuovi alberi

Una piazza a NoLo che viene inaugurata, due – Dergano e Angilberto II – per le quali è pronto il progetto definitivo del restyling. Andiamo con ordine. Correre e giocare in sicurezza di fronte alla scuola da oggi è possibile per i bambini della Primaria Ciresola. Sono stati proprio loro a inaugurare la piazza nata tra via Spoleto e via Venini, a NoLo. Siamo nell’ambito del progetto di urbanistica tattica Piazze Aperte, realizzato in collaborazione con Bloomberg Associates e il supporto di Nacto Global Designing Cities Initiative. A dare il benvenuto alla nuova piazza anche un artista di strada che ha intrattenuto i bambini con giochi e palloncini e la narrazione in diretta FB di Radio NoLo.

La nuova piazza di NoLo e i nuovi progetti per Dergano e Angilberto II

Una pavimentazione colorata nelle tonalità del giallo, azzurro e blu nella nuova area pedonale. Piante, rastrelliere, tavoli da pic nic e ping pong. Panchine per la sosta. Un luogo di socialità e interazione non solo per i bambini ma per tutto il quartiere. L’intervento nel cuore di NoLo ha compreso una riorganizzazione della viabilità per favorire la mobilità dolce.


E poi i progetti Dergano e Angilberto II. Per entrambe le piazze esiste uno schema definitivo, presentato ai cittadini nell’ambito degli incontri del Piano Quartieri, cui, dopo i pareri dei municipi, seguirà l’esecutivo, per arrivare ad avviare i lavori nel 2020.

Abbiamo avviato Piazze Aperte un anno fa come sperimentazione, nei mesi scorsi abbiamo raccolto pareri e osservazioni dei cittadini che ci hanno consentito di migliorare i progetti e renderli definitivi – dichiarano gli assessori (Urbanistica e Verde), Marco Granelli (Mobilità) e Lorenzo Lipparini (Partecipazione) -. La creazione di questi nuovi spazi di socialità, attraverso interventi di rapida realizzazione e dai costi contenuti, ha migliorato la vivibilità dei quartieri, dato identità a luoghi privi di decoro, creato occasioni di incontro, migliorato la sicurezza stradale soprattutto per i pedoni e ciclisti con attraversamenti stradali e percorsi ciclabili.

Piazze Aperte permette inoltre di coinvolgere direttamente i cittadini nella riqualificazione e nella tutela degli spazi pubblici. Per questo non solo vogliamo rendere il miglioramento permanente e ancora più efficace con gli accorgimenti introdotti, tra cui un incremento sostanziale degli alberi, ma siamo già pronti a realizzare nuovi interventi in altri luoghi della città con il coinvolgimento diretto del territorio“.

Piazze Aperte continua

A Dergano, dal momento che la nuova piazza ha avuto un impatto positivo nel quartiere, è prevista la riqualificazione alle vie limitrofe. Sarà inoltre ridisegnata l’area pedonale tra via Ciaia e via Guerzoni, dove si prevede la posa sedute, rastrelliere e l’allargamento delle aiuole e dei dehor per la ristorazione. Ancora, nuove alberature in vaso verranno collocate nelle vie limitrofe, in aggiunta agli  alberi che arriveranno nella piazza. In Piazza Dergano verranno mantenuti le panchine, i tavoli da ping pong, i tavoli da picnic, oltre al riposizionamento del bike sharing. Verrà inoltre riposizionata la fermata del bus in corrispondenza della piazza.

In Angilberto II, l’intervento definitivo mira a rafforzare la nuova identità e il carattere pedonale della piazza. Nuovi alberi nella piazza e nelle vie limitrofe, numerose aiuole tra i percorsi pedonali e la carreggiata, un percorso ciclabile e la piccola via storica di San Dionigi pedonale. L’area sul lato di via Comacchio sarà inoltre destinata ai bambini.

Scoprite anche:

Gli omini rosa di Milano
C’è chi dice NoLo, un viaggio alla scoperta del quartiere
Milano sempre più verde con le donazioni dei privati