milanodabere.it

Elisabetta Canalis

E’ bella, simpatica, sicura di sé, spigliata e il sogno di buona parte dell’universo maschile. Ciò che magari non ci si aspetta è che sia anche molto amata dai bambini e dai teenagers, ragion per cui gli organizzatori dei Kids Choice Awards l’hanno scelta per condurre, insieme al Trio Medusa, l’edizione di quest’anno. Elisabetta Canalis, strizzata in un paio di jeans infilati in stivali dal tacco vertiginoso, occhiali a specchio e ciuffo ribelle scende dalla limousine bianca e, con naturalezza, si presta ai flash dei fotografi ammiccando, sorridendo e abbracciando Spongebob e Shrek, ospiti “animati” dello show.

Elisabetta, cosa ti ha spinto ad accettare il ruolo di conduttrice dell’evento che premia i personaggi del mondo dello spettacolo preferiti dai ragazzi?
“Sono entusiasta di partecipare, infatti ho accettato immediatamente non appena me l’hanno proposto. Sarà un’occasione di grande divertimento, visto anche il successo di pubblico e l’adesione dello scorso anno. Tra l’altro sono affiancata da quei pazzi del Trio Medusa, che ho conosciuto personalmente poco tempo fa e con cui vado d’accordo. Parteciperà come ospite anche Giulio Golia con cui ho condotto il Festivalbar in passato e sono molto contenta di ciò”.  

Cosa ne pensi del fatto che dai sondaggi risulti fra le celebrità più amate dai piccoli?
“E’ meraviglioso! Un altro motivo per cui ho deciso di condurre i Kids Choice Awards è perché mi permette di raggiungere il pubblico teen con cui generalmente non entro in contatto, anche se i programmi calcistici raccolgono diverse fasce d’età fra cui quella dei giovanissimi”.

Progetti futuri?
“In questo periodo passo più tempo in aereo che sulla terraferma: mi divido fra Milano per gli Awards di Nickelodeon, Roma e dove sono sul set dell’esordio cinematografico di Alessandro Siani, La seconda volta non si scorda mai. Poi vacanza: passerò il in famiglia, che non vedo riunita da tanto tempo, e un viaggio. Di fatto dovrei dire che ancora non conosco la meta, in realtà è già tutto organizzato da tempo, ma è un segreto”.

La tua immagine è ovunque: sui giornali, in ma anche sui cartelloni pubblicitari. Cosa provi quando ti imbatti in una tua gigantografia?
“Da piccola mi fermavo sempre davanti ai cartelloni per ammirare le modelle e ora ci sono io: è una cosa che mi infonde una grande sicurezza”.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/customer/www/milanodabere.it/public_html/wp-content/themes/milanodabere/functions.php on line 148