Nonni Amici a Milano, il servizio di volontariato

Sicurezza ed educazione: pronto il nuovo avviso per il servizio di Nonni Amici a Milano. Più di trecento volontari della terza età accompagnatori dei bambini in più di ottanta scuole

Un nonno è per sempre. Come un diamante. In particolare se fa parte del gruppo di volontariato a Milano Nonni Amici. Una rete che si occupa dell’accompagnamento e della protezione degli alunni, a cui si aggiungono attività integrative alla didattica. Un impegno promosso per un nuovo ciclo che va dal primo gennaio 2020 al 31 dicembre 2021.

Attualmente a Milano sono in servizio 310 Nonni Amici. Garantiscono l’attraversamento stradale degli alunni nel momento dell’entrata e dell’uscita in 85 scuole, integrando l’attività di vigilanza e sicurezza della Polizia locale. L’attività svolta finora dalle associazioni di volontariato ha dato risultati importanti per Milano, sia sotto il profilo socio-educativo sia della sicurezza all’esterno dei plessi scolastici.


Non solo. Oltre all’attività di prevenzione dei pericoli della strada entrando e uscendo da scuola, il progetto per i prossimi due anni vuole raggiungere altre finalità di carattere sociale.

Le dichiarazioni

L’attività dei Nonni Amici – spiega la vicesindaco Anna Scavuzzo – è di fondamentale supporto a quella della Polizia locale per facilitare l’entrata e l’uscita dalle scuole degli alunni nei momenti di intenso traffico. Oltre a essere anche un’attività educativa per quel che riguarda il rispetto delle regole del Codice delle strada“.

Il servizio ha visto fino ad oggi una grande partecipazione – commenta l’assessore all’Educazione Laura Galimberti.  – Abbiamo per questo l’obiettivo ambizioso di ampliarlo ulteriormente. Partecipare è un’opportunità per supportare i bambini per tutte le persone che hanno tempo libero. Dedicarlo alle scuole è un regalo e un investimento per il futuro dei più piccoli. Il volontariato è un tema straordinario dal punto di vista educativo“.

Diventare Nonni Amici

Il nuovo avviso comunale è rivolto a tutti i soggetti del terzo settore che desiderano collaborare con il Comune di Milano. L’Amministrazione riconosce alle organizzazioni il rimborso delle spese sostenute, fino a un massimo di 390 euro per ciascuna scuola in cui si svolge l’attività. I rimborsi sono previsti per le spese di copertura assicurativa obbligatoria dei volontari, per la loro formazione e le dotazione di elementi di visibilità. L’Amministrazione, ancora, è in grado di fornire a ciascun volontario un abbonamento ATM, annuale o mensile, a tariffa agevolata, per gli spostamenti giornalieri, oltre alla formazione generale dei volontari.