Renault Koleos, nuova era

L’ultima versione del Suv francese è una sorpresa positiva

A volte il passaggio in una nuova epoca dura lo spazio di un mattino. In questo caso, il mattino in questione è quello in cui è stata svelata la nuova Renault Koleos. Un’auto che ha cambiato pelle in maniera radicale, trasformandosi da Suv piuttosto anonimo in un Suv convincente, che ben poco ha a che vedere con il modello passato. Ora è qualcosa di completamente diverso.

Innanzitutto per quanto riguarda il design. Le forme riprendono quelle portate a battesimo dalla Talisman, ma con un deciso sviluppo in altezza e una lunghezza aumentata fino a 4,67 metri. Una linea molto lontana da quella della sua progenitrice, in un insieme che conquista, anche per via dei passaruota bombati che adornano la fiancata. L’effetto generale è più elegante e morbido.

Lontana, e migliorata, anche la qualità generale delle dotazioni. La casa francese così presenta, dopo Espace e la stessa Talisman, un’altra vettura dallo stile e dagli equipaggiamenti di alto livello, in particolare nell’allestimento Initiale Paris. È proprio questo che abbiamo provato, con un motore 2.0 dCi da 177 cv unito a un sistema 4×4 efficace e collaudato, oltre a un piacevole cambio automatico X-Tronic a variazione continua.

La Koleos in prova
La Koleos in prova
 

INTERNI CURATI, E RICCA STRUMENTAZIONE

Salendo a bordo, colpisce la cura degli interni, sia nei materiali sia nelle finiture. L’occhio non può che soffermarsi sullo schermo da 8,7 pollici che si estende in verticale al centro della plancia con la ricca strumentazione cangiante del sistema Multisense. Ogni comando è ben visibile e comodo da raggiungere.

Lo spazio a bordo è davvero ampio, proprio come sulla parente stretta Nissan X-Trail, e non manca la connessione con gli smartphone di ultima generazione, grazie alle interfacce Apple CarPlay ed Android Auto del sistema multimediale R-Link 2. Il bagagliaio è estremamente capiente, con una capacità di carico che va dai 498 litri fino ai 1.706 litri.

Gli interni della Koleos
Gli interni della Koleos
 

VA BENE ANCHE IN CITTÀ

La Koleos è pensata per viaggiare e, volendo, per mettere le ruote oltre l’asfalto. Ma anche in città il motore collabora alla perfezione con un cambio automatico a variazione continua sorprendente e davvero ben riuscito.

La guida è sempre fluida e piacevole, e la risposta del motore è pronta a ogni regime. La vettura, nonostante la trazione integrale e le dimensioni generali piuttosto corpose, si presenta fin da subito facile e maneggevole da guidare. Anche in città, dove ci muoviamo agilmente tra le vie del centro. E così si conferma durante tutto il tempo della nostra prova.

Il nuovo Suv transalpino è convincente soprattutto sotto il profilo del confort e della versatilità. La comodità a bordo è evidente e la rende una superfamiliare assolutamente adatta alle vie milanesi, ma ovviamente anche a viaggi con possibili piccoli imprevisti fuoristrada.

Il giudizio generale è quello di una vera rivoluzione copernicana rispetto al passato, con in dote un appeal aumentato in grado di conquistare il mercato. Per quanto riguarda, infine, i consumi del Suv Renault, i dati sono in linea con le sue caratteristiche e quelle dei concorrenti. La percorrenza media, testata, è di circa 13 km/l.

Prezzi base a partire da poco più di 31.000 euro, anche se con la dotazione in prova, Initiale Paris, si sorpassano i 45.000.